27 Maggio 2024

“Vela & Salute”: un mare di entusiasmo e di solidarietà

“Vela & Salute”: un mare di entusiasmo e di solidarietà

La navigazione a vela organizzata da lega Navale Italiana e Arnas Garibaldi

Oltre 100 ragazzi delle scuole elementari e medie hanno accolto festosamente l’arrivo al porto di Catania delle 6 imbarcazioni della legalità di “Vela & Salute”.

L’evento ha segnato la conclusione dell’iniziativa promossa dalla Lega Navale Italiana della Sicilia orientale, nell’ambito del programma nazionale “Mare di Legalità”, in collaborazione con Arnas Garibaldi di Catania, che sempre a conclusione dell’evento ha organizzato un’importante convegno su Talassemia e Drepanocitosi nella sala convegni dell’ospedale Garibaldi centro.

Molteplici le attivi in mare realizzate nel corso della giornata che hanno coinvolto

Oltre ai ragazzi delle scuole anche persone con disabilità dell’associazione 20 Novembre 1989 e di Csr e i pazienti di Acto Sicilia, con il supporto degli ormeggi dei circoli nautici Nic e Mediterranea e la collaborazione del Gruppo Parmalat.

La speciale navigazione solidale anche quest’anno è stata dedicata alla prevenzione della Talassemia e alla donazione del sangue, ma anche alla legalità. Le barche utilizzate rappresentano un emblema in questo senso in quanto confiscate alla criminalità organizzata e impiegate per fini sociali.

Apprezzamento anche dal presidente nazionale della Lega Navale Italiana ammiraglio di Squadra Donato Marzano

“L’ottimo risultato di Vela & Salute dà lustro alla campagna nazionale “Mare di legalità”.

Numeri importanti hanno riguardato proprio la vasta attività in mare; a cominciare dalle circa 480 miglia percorse lungo la costa orientale siciliana, con l’impiego di 11 imbarcazioni della Lega Navale con i loro 42 soci membri degli equipaggi e 64 soci come supporto a terra nelle varie attività realizzate nei 10 porti raggiunti. In ogni destinazione sempre grandissima la partecipazione dei ragazzi delle scuole locali, coinvolti in attività in mare e incontri di sensibilizzazione sui temi dell’iniziativa.

Nel segno poi del mare senza barriere

Tra i principi fondanti di Lega Navale, in ogni porto giovani con disabilità e fragilità sono stati accolti con grande dedizione e cura sulle barche e hanno potuto assaporare la gioia di vivere il mare libero e accessibile.

“Anche quest’anno – sostiene soddisfatto il contrammiraglio Agatino Catania delegato regionale della Lega Navale Italiana e coordinatore della manifestazione – siamo riusciti a veicolare gli importanti messaggi di Vela & Salute soprattutto ainostri giovani che rappresentano speranza e futuro. il nostro cuore è, inoltre, pieno di gioia per aver potuto regalare, anche in questa occasione, belle emozioni ai più fragili, anche attraverso una semplice passeggiata in mare.

Iniziative come questa funzionano se anche le istituzioni e le risorse della società riescono a fare rete

Ringrazio, l’Assemblea Regionale Siciliana e Arnas Garibaldi per il supporto. La Direzione Marittima della Sicilia orientale, la Guardia Costiera. Il sindaco Enrico Trantino non ha voluto mancare all’arrivo all’ultima tappa al porto di Catania”.

Potrebbe interessarti: Giornata di studi sul pittore Antonio Gandolfo

redazione

redazione