30 Giugno 2024

Morti bianche in Sicilia: 50 operai addestrati con simulatore Hi-tech

Morti bianche in Sicilia: 50 operai addestrati con simulatore Hi-tech

Sicurezza negli spazi confinati: nel capoluogo etneo tappa conclusiva Tour regionale 

Prevenire le morti bianche sui luoghi di lavoro: 50 lavoratori avranno l’opportunità di partecipare gratuitamente a sessioni formative che vedranno l’utilizzo del simulatore progettato da Inail. Mercoledì 3 luglio alle ore 10.00 (sede Ente scuola edile di Catania – Strada Boschetto Plaia, 2) conferenza stampa per illustrare finalità e risultati del progetto

La cronaca degli ultimi mesi sulle morti bianche in Sicilia ci conferma quanto centrale sia oggi il ruolo della formazione – rivolta a imprese e lavoratori – per promuovere conoscenza consapevole e potenziare la sicurezza.

Mitigare i rischi e migliorare la condizione di lavoro è da sempre obiettivo prioritario di Ente Scuola Edile Catania, organismo paritetico costituito da Ance – Feneal Uil – Filca Cisl e Fillea Cgil, che ospiterà l’ultima tappa del Tour regionale sulla sicurezza negli spazi confinati, organizzata dalla direzione regionale Inail Sicilia, con il supporto logistico della direzione regionale dei Vigili del fuoco.

Prevenzione nei luoghi di lavoro per evitare le morti bianche

Per una settimana (dall’1 al 5 luglio) oltre 50 operai avranno l’opportunità di partecipare gratuitamente a sessioni formative che vedranno l’utilizzo del simulatore progettato da Inail in Italia, Stati Uniti di America, Canada, Cina e Russia, per realizzare percorsi di addestramento attraverso una riproduzione delle possibili situazioni di rischio tipiche di questi contesti lavorativi. Si tratta di una strumentazione altamente tecnologica. Consentirà di testare metodologie di lavoro e procedure di sicurezza e di emergenza per il recupero degli operatori infortunati o colti da malore, procurando alterazioni delle capacità cognitive e sensoriali degli utilizzatori al fine di verificare le loro capacità e preparare gli operatori a condurre specifiche operazioni in contesti a rischio.

Simulatore Hi-tech per prevenire le morti bianche

Mercoledì 3 luglio alle ore 10.00 presso la sede Esec (Ente Scuola edile Catania, Strada Boschetto Plaia 2) si terrà la conferenza stampa, con la partecipazione di esperti del settore e rappresentanti delle istituzioni interessate, per illustrare finalità e risultati del progetto che ha avuto inizio a Messina, proseguendo per Palermo e si concluderà proprio nel capoluogo etneo. Un’iniziativa concreta, nata per infondere e potenziare la cultura della sicurezza, incentivando l’utilizzo di dispositivi di protezione e attrezzature in grado di migliorare le condizioni dei lavoratori per ridurre gli infortuni e le morti nei cantieri. Per l’Esec saranno presenti il presidente Carmelo Belfiore, il vicepresidente Vincenzo Cubito e il direttore Antonio Piana; per Inail, il direttore territoriale di Catania Diana Artuso e Luciano Di Donato, ricercatore e progettista del simulatore.

potrebbe interessarti: Lavoro e sicurezza, Attanasio: “fermiamo la scia di sangue”

freepressonline

freepressonline