25 Giugno 2024

One Hour for Europe Italia dona a Catania un murales europeo

One Hour for Europe Italia dona a Catania un murales europeo

One Hour for Europe Italia APS (OHFE Italia) inaugura un murales che riscrive la leggenda siciliana di Colapesce in chiave di lettura europea con l’obiettivo di sensibilizzare la comunità sull’importanza della partecipazione attiva alle politiche europee e la salvaguardia dell’ambiente

L’opera, ideata e realizzata dall’artista pugliese Pierpaolo Marchitelli in collaborazione con l’associazione culturale B-ped, è stata inaugurata il 24 Giugno 2024 presso Corso Martiri della Libertà 48, alla presenza dell’Assessore per le politiche giovanili del Comune di Catania, Dott.ssa Lombardo, alla Presidente di OHFE Italia, Dott.ssa Natascia Arcifa, e della società civile.

L’ubicazione scelta assume un valore simbolico tenuto conto del contesto di degrado della zona limitrofa dove l’opera artistica mira ad apportare un valore di riqualificazione a conferma dell’impegno da parte della giunta comunale

Il murales è stato cofinanziato dagli Uffici del Parlamento Europeo come parte del progetto “One Tour for Europe” e della campagna di comunicazione #paintEU. Entrambe le iniziative sono promosse dall’associazione OHFE Italia e mirano ad educare alla cittadinanza europea e a valorizzare le differenze utilizzando anche il metodo informale dell’arte urbana.

Preceduta da Genova, Roma e Forlì dove sono state create delle opere artistiche di vario tipo, la tappa di One Tour for Europe Catania è stata fortemente voluta dalla Presidente dell’Associazione OHFE Italia che durante l’inaugurazione ha così commentato:

“Questo dono di bellezza alla mia città arriva in un momento storico in cui bisogna dimostrare impegno e tanta forza di volontà per promuovere i valori europei. Essere cittadini attivi è ormai un atto di coraggio. Ringrazio di cuore l’Assessore Lombardo per aver creduto nel progetto e per averci aiutato ad individuare un’ottima location al fine di adempiere all’obiettivo di sensibilizzazione della cittadinanza attraverso l’arte e del portare nuova bellezza alla città.

One Hour for Europe Italia da tanto tempo esprime la propria volontà di abbellire Catania, città di cui sono estremamente orgogliosa

Ringrazio l’Associazione One Hour for Europe Italia per aver dato vita a questa bellissima iniziativa in questa location nel Corso Martiri della Libertà, che per noi rappresenta l’emblema della rinascita all’interno di un quartiere che il Comune di Catania da tempo sta cercando di rilanciare. Ci tengo a ringraziare anche l’artista per l’eccellente realizzazione del murales e per il tema dell’ecologia che ci è tanto caro, soprattutto in questi ultimi giorni di disagi per via della chiusura della discarica di Lentini. Spero che di iniziative come questa se
ne possano fare tante e troverete sempre il mio sostegno”.

Anche l’Artista dell’Associazione culturale “B-ped” ha tenuto a commentare:

“Ho deciso di raccontare in versione moderna la leggenda di Colapesce che sorregge la Sicilia; di un ragazzo che nuota e continua ad andare avanti nonostante il suo corpo sia ormai mangiato dai rifiuti, portando con se la città di Catania verso il futuro, nonostante le correnti sfavorevoli. Nella mia rappresentazione il sole simboleggia l’Unione Europea, questa comunità che deve essere sempre unita e con l’obiettivo unico la rinascita e l’evoluzione. Un messaggio di speranza, di voglia e di critica positiva a tutte quelle persone che si impegnano affinché la città possa sempre migliorarsi e pulirsi anche dalle politiche che non hanno funzionato”.

Queste le parole dell’assessore Viviana Lombardo:

“OHFE Italia esprime profonda gratitudine a tutti coloro che hanno partecipato all’inaugurazione dell’opera e collaborato per rendere possibile la tappa catanese di One Tour for Europe, confermando il valore imprescindibile della cittadinanza attiva nella riqualificazione dei territori e la costruzione di un futuro europeo migliore”.

Potrebbe interessarti: Officina di autoricambi abusiva scoperta a Gelso Bianco

redazione

redazione