19 Giugno 2024

A San Leone una casa della droga protetta da telecamere

A San Leone una casa della droga protetta da telecamere

Due catanesi di 41 e 50 anni, entrambi pregiudicati, gestivano un mercato della droga in un appartamento nel quartiere di San Leone.

In tale contesto, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Fontanarossa hanno arrestato due pusher catanesi, di 41 e 50 anni, entrambi pregiudicati. L’accusa è  di “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti”.

A San Leone l’appartamento della droga

I Carabinieri nel primo pomeriggio, mimetizzandosi con l’ambiente circostante erano pronti a far scattare il blitz nel momento più opportuno. i militari hanno constatato che davanti l’ingresso del palazzo di via Venezia Giulia, vi erano numerose telecamere. Durante l’osservazione, gli investigatori hanno, peraltro, potuto documentato un continuo via vai di persone da quell’immobile. Fingendosi clienti due militari si fanno aprire. Raggiunto il pianerottolo trovano un portone di ferro a proteggere l’appartamento e il 41enne.

Fatta irruzione i militari trovano all’interno più di 100 grammi di crack. L’appartamento era difeso da un sistema di videosorveglianza con vari monitor e 11 telecamere. I due uomini sono stati denunciati.

Potrebbe anche interessarti: San Berillo, arrestato per droga senegalese incensurato

redazione

redazione