02 Giugno 2024

Furti in serie nel catanese, due arrestati

Furti in serie nel catanese, due arrestati

Per dei furti in serie emessa la custodia cautelare in carcere per due pregiudicati: un 41enne di San Pietro Clarenza e un 45enne catanese.

Le indagini, scaturite dalla denuncia per tentato furto all’interno di un’abitazione di Camporotondo Etneo, avvenuto nel dicembre 2023. da li a breve i due avrebbero commesso in totale 7 furti in cantieri ed in abitazioni. Rubati gioielli e materiale di lavoro.

I due uomini sono stati ripresi da delle telecamere di videosorveglianza durante il furto in una abitazione a Camporotondo etneo. I due sono stati riconosciutu dai militari, soprattutto per un vistoso tatuaggio che il 45enne aveva nella mano destra, Attraverso prove tecniche gli investigatori hanno tenuto d’occhio i loro spostamenti.

In tal modo, i Carabinieri sono riusciti a scoprire che i due malviventi avrebbero posto in essere molteplici condotte furtive. Tutte erano caratterizzate dallo stesso modus operandi.Individuato l’immobile, i due citofonavano. e se al momento era disabitato entravano in azione.

I furti in serie

Il 10 febbraio verso le ore 18:00, i due complici sarebbero entrati in una villetta di Pedara dopo aver forzato una porta finestra, asportando gioielli del valore di circa 5.500 €. Dopo sette giorni, i ladri avrebbero preso di mira un’abitazione di Tremestieri Etneo, nella quale sarebbero entrati forzando la finestra del bagno . In 10 minuti, dalle 19:10 alle 19:20, si sarebbero appropriati di gioielli e oggetti di valore di circa 5.000 €.Analogamente, i Carabinieri hanno contestato agli indagati il furto del 22 febbraio a Viagrande, a seguito del quale erano stati trafugati orologi e gioielli del valore di 1000 €.

I due hanno tentato un furto presso un cantiere edile a San Giovanni la Punta e una rapina presso un cantiere di Gravina di Catania. Rubato un flex, il 45 enne avrebbe ingiuriato e minacciato l’inquilino di un palazzo situato nei pressi del cantiere per ave dato l’allarme urlando dal balcone.

I militari di Gravina di Catania hanno arrestato l’uomo in una scuola di San Pietro Clarenza, mentre il complice è riuscito a fuggire. In quell’occasione, i Carabinieri hanno recuperato il flex rubato a Gravina di Catania.

I due uomini ora si trovano in custodia cautelare in carcere.

Potrebbe anche interessarti: Furto con spaccata a Mascalucia, sventato dai Carabinieri

redazione

redazione