17 Maggio 2024

Paternò, evade dai domiciliari e va a rubare in una tabaccheria

Paternò, evade dai domiciliari e va a rubare in una tabaccheria

Un ladro in trasferta va a rubare in una tabaccheria a Paternò. I Carabinieri lo sorprendono e scoprono che era agli arresti domiciliari.

Asec Trade S.r.l.

Intorno alle 4.00 del mattino due malviventi stanno tentando un furto in una tabaccheria nei pressi della stazione ferroviaria di Paternò. Ad accorrere i Carabinieri che colgono sul fatto i due uomini mentre cercavano di forzare la porta d’ingresso dell’attività.

Non appena visti i militari i due si danno alla fuga. Uno riesce a fare perdere le sue tracce tra i vicoli della zona. L’altro raggiunge il muro perimetrale di un’abitazione, che scavalca fino ad entrare nella proprietà privata. L’inseguimento continua la corsa attraversando altri terreni di case limitrofe.

La fuga dopo in tentato furto in una tabaccheria a Paternò

Rumori lievi e soffusi come di calpestio e, poi, silenzio assoluto hanno indotto i Carabinieri a pensare che l’uomo non fosse andato “troppo” lontano.  Con la torcia hanno illuminato le facciate delle abitazioni presenti, riuscendo a scorgere l’uomo che, tentava di non farsi vedere “appiattendosi” sul pavimento di un balcone sul quale si era arrampicato. Qui viene bloccato dai carabinieri.

In seguito agli accertamenti effettuati nella circostanza, i militari hanno scoperto che il malvivente, prima di danneggiare la porta della tabaccheria, aveva raggiunto Paternò da Catania. Qui  avrebbe dovuto trovarsi ristretto ai domiciliari presso la sua abitazione.

I Carabinieri hanno posto l’arrestato a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ha convalidato l’arresto e ordinatone la custodia cautelare in carcere presso la casa circondariale di Piazza Lanza dove tutt’ora permane, mentre continuano le indagini per identificare il fuggitivo.

Potrebbe anche interessarti: Paternò lite tra extracomunitari: due feriti

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione