07 Maggio 2024

Fiume Simeto, abbattono traliccio per farlo a pezzi

Fiume Simeto, abbattono traliccio per farlo a pezzi

Due uomini pregiudicati abbattono un traliccio della rete elettrica e a pezzi lo volevano portare via e vendere il metallo

Asec Trade S.r.l.

I militari dell’Arma nella Riserva Naturale Orientata hanno sorpreso due uomini “all’opera” su un palo della corrente elettrica.

I due soggetti, dopo essere entrati all’interno di un terreno a ridosso dell’argine del fiume Simeto a Catania, hanno abbattuto il traliccio in ferro in disuso, prima utilizzato per il passaggio della rete elettrica. Poi lo stavano sezionando, in piccole parti, mediante l’utilizzo di un flex.  Il pilone, infatti, era stato buttato giù mediante dei tagli alla base dei pali di sostegno fissati al suolo.

I due catanesi di 35 e 41 anni, entrambi già noti alle Forze dell’Ordine per pregresse vicende giudiziarie, sono stati, infatti, colti in flagranza.  Con varie attrezzature, tra cui proprio una smerigliatrice da taglio, alimentata da un generatore di corrente portatile, stavano facendo a pezzi tutta la struttura ferrosa. Bloccati e messi in sicurezza i due malviventi, gli investigatori hanno trovato un Fiat Doblò con all’interno ulteriori attrezzi per il taglio del ferro.

Il materiale ferroso recuperato, sarebbe stato destinato al mercato illecito, dal valore, stimato, si aggira ad oltre 1.000 €.

I Carabinieri hanno quindi arresto entrambi gli uomini mettendoli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ha convalidato la misura e il sequestro delle attrezzature.

Potrebbe anche interessarti: Furto con truffa in macelleria

redazione

redazione