07 Maggio 2024

Furto con truffa in macelleria

Furto con truffa in macelleria

Tentato furto aggravato dal mezzo fraudolento in macelleria. Di questo sono accusati un cliente e un dipendente di un supermercato.

Asec Trade S.r.l.

Si erano messi d’accordo al banco, un 41enne di Sant’Agata Li Battiati e un 39enne catanese, i due denunciati dai Carabinieri di San Gregorio per “tentato furto aggravato dal mezzo fraudolento”.

Due amici un 41enne cliente ed il 39enne dipendente del reparto macelleria di un supermercato, avevano riempito due sacchetti su tre e poi il cliente si era presentato alle casse. Il cassiere insospettito dal gran numero di confezioni contenute nei sacchetti, sebbene fossero contenute in buste prezzate con scontrini adesivi, ha deciso di verificare la congruenza della spesa.

La scoperta del tentato furto in macelleria

Dall’ispezione effettuata, è stato rilevato che il 41enne si era presentato a pagare 3 sacchetti su cui erano stati applicati due scontrini adesivi da 7,50 euro ciascuno ed uno da 4,50.  Le buste invece contenevano merce per un valore commerciale di 62,19 euro. In uno due dei tre sacchetti, nonostante lo scontrino adesivo fosse stato applicato dal reparto salumeria, erano presenti, provenienti dal reparto macelleria. Questi ultimi, regolarmente prezzati,in modo fraudolento. Nell’involucro su cui vi era l’indicazione “tritato sceltissimo” era presente un girello, mentre su quello su cui vi era l’indicazione “bollito” era presente del tritato. Il terzo sacchetto, infine, conteneva svariati prodotti di salumeria senza alcuna etichettatura che ne indicasse tipologia o prezzo. I Carabinieri della Stazione, intervenuti hanno denunciato i due uomini.

Potrebbe anche interessarti: Tentano furto di tre camion

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione