30 Aprile 2024

La corale di Sine Nomine di Giarre e i suoi primi 25 anni di attività

La corale di Sine Nomine di Giarre e i suoi primi 25 anni di attività

I primi 25 anni di fondazione e di ininterrotta attività. Sapori di vera polifonia al Duomo di Giarre. Il Gruppo corale “Sine Nomine ” di Giarre, diretto dal Maestro Simone Lo Castro, con una straordinaria rassegna di musica polifonica, domenica 28, ha festeggiato il primo quarto di secolo

Asec Trade S.r.l.

Alla rassegna corale hanno partecipato, oltre al Gruppo corale organizzatore, il Coro Voci bianche “Jonia Pueri” diretto dalla Maestra Lucia Patanè; l’Ensemble “Secret Chord” di Gravina di Catania, diretta dal Maestro Salvo Disca; il Coro polifonico “Sturm und Drung” di Paternò, diretto dal Maestro Salvatore Coniglio; l’Ensemble “Bei legami” di Catania, diretta dal Maestro Salvo Fresta. Nel Duomo, gremito di pubblico, uno dei momenti più toccanti della rassegna è stato sicuramente l’ingresso dei piccoli pueri cantores, ai quali è toccata l’apertura.
I piccoli hanno eseguito alcuni brani, spaziando dal gregoriano allo spiritual, con la consueta bravura, sotto l’attenta guida della Maestra Lucia Patanè. Il coro dei piccoli, nato nel 1992, vanta un palmares e un curriculum di altissimo livello sia nazionale che internazionale, basti pensare che più volte ha rappresentato l’Italia in concorsi e rassegna prestigiose.
Poi l’esibizione delle corali, seguita in un silenzio assorto da un pubblico competente e appassionato. La polifonia è uscita purissima, senza strumenti musicali se non le voci umane che, intrecciandosi, hanno dato vita a melodie meravigliose, trasportando il pubblico in una dimensione onirica e spirituale. È stata il melodioso fil rouge che ha legato tutti i cori che si sono esibiti singolarmente proponendo i loro cavalli di battaglia e cioè le scelte di repertorio, concertistico e liturgico, spaziando tra diversi periodi e stili musicali: gregoriano, classico (dal rinascimento al contemporaneo), pop, popolare e spiritual.

I PRIMI 25 ANNI DELLA CORALE SINE NOMINE

Corale Sine Nonime

È seguito un breve momento celebrativo con la consegna di attestati di riconoscenza agli ex presidenti (Enzo Cro, Angela Panebianco, Agata Trovato) e agli ex Maestri direttori (Giuseppe Borzì, Sara Sapienza, Salvo Fresta, Lucia Patanè) che si sono avvicendati nel tempo.
L’apoteosi musicale si è avuta in conclusione, con una travolgente esecuzione a cori riuniti del brano “O radiant down” di James Macmillan, sotto la direzione del primo Maestro e fondatore, Giuseppe Borzì.

LA STORIA DEL GRUPPO SINE NOMINE DI GIARRE

Il Gruppo Corale “Sine Nomine” di Giarre nasce nel 1999 e intraprende subito un’intensa attività concertistica, riscuotendo sempre pieni consensi di pubblico e di critica. Sempre molto presente e attivo nella promozione e nella ricerca, il Gruppo corale ha proposto negli anni diverse iniziative di carattere musicale, culturale e sociale, organizzando e sostenendo concerti non solo corali, ma anche strumentali, promuovendo in particolare giovani talenti musicali del territorio.
I direttori del coro, fin dalla sua nascita, nel 1999, sono cambiati negli anni. Attualmente il coro è diretto dal Maestro Simone Lo Castro. Nella compagine corale in questi 25 anni si sono avvicendati molti coristi, ma il legame è sempre rimasto vivo e la voglia di cantare altrettanto.
La corale ha un repertorio che spazia dal canto gregoriano alla musica contemporanea.

Ha partecipato a prestigiosi festival e manifestazioni in Italia e all’estero, collaborando anche con Retequattro, nel Concerto di Natale “Arie di festa”; si è esibita in “Legami di memoria” a Palermo, in occasione della commemorazione del giudice Paolo Borsellino.
A Monreale nel Festival di musica sacra con il soprano Katya Ricciarelli; “Rappresentatione di anima et di corpo” di De’ I primi Cavalieri per la rassegna “Itinerari musicali nei luoghi del Barocco di Catania;  e al Festival internazionale “Notomusica”; alla prima mondiale dell’opera lirica “Mena” di Maggi, con l’Orchestra del Kazakistan, sotto la direzione del Maestro Ferrauto.

Ha partecipato, inoltre, al concorso “In tempore Nativitatis” di Palermo conseguendo il secondo posto; il primo posto alla terza edizione del Concorso corale di Lentini; il terzo posto nel canto gregoriano alla 39^ edizione del concorso “Seghizzi” di Gorizia e il premio per la migliore interpretazione alla IV rassegna di Musica sacra ad Alessandria della Rocca.

di Mario Pafumi

 

potrebbe interessarti l’articolo: Per Villa Bellini previsione di concerti ed eventi

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione