29 Aprile 2024

A Catania il progetto Scena Contemporanea 4.0 di Retablo

A Catania il progetto Scena Contemporanea 4.0 di Retablo

Le attività sono rivolte a professioniste e professionisti, operatrici e operatori culturali pubblici e privati nei campi delle performing arts, della musica e dell’audiovisivo. Prossimo appuntamento il workshop sul software di programmazione grafica per il controllo dei media digitali, ISADORA, condotto dal suo inventore, Mark Coniglio.

Asec Trade S.r.l.

È in pieno svolgimento a Catania il progetto Scena Contemporanea 4.0 | tecnologie immersive per l’intermedialità, che mira a intermedializzare sia i linguaggi che i modi di creazione, produzione e fruizione delle arti performative attraverso l’impiego di tecnologie digitali immersive.

L’iniziativa, finanziata dall’Unione europea – Next Generation EU e promossa da Retablo, prevede una serie di corsi di formazione in forma di webinar, workshop e attività laboratoriali gratuiti rivolti a professioniste e professionisti, operatrici e operatori culturali pubblici e privati nei campi delle performing arts, della musica e dell’audiovisivo che potranno iscriversi a questo form https://retablo.org/scena-contemporanea-4-0/ . L’obiettivo è formare chi lavora nel campo della cultura per usare al meglio le nuove tecnologie digitali, promuovendo idee nuove e la voglia di provare cose inedite, in un ambiente che tiene conto sia dell’arte tradizionale sia delle nuove opportunità offerte dalla tecnica.

Il progetto si basa su un metodo completo che unisce l’istruzione, l’esperienza sul campo e lo studio teorico. L’obiettivo è creare effetti benefici per la società e favorire l’integrazione, l’uguaglianza tra i sessi e aiutare i giovani che lavorano nel mondo dell’arte e dei media.

Il secondo appuntamento in programma, che sarà ospitato negli spazi di Zō Centro Culture Contemporanee e Spazio Oscena, sarà il workshop su ISADORA, il celebre software per l’interattività e la manipolazione delle fonti multimediali nello spettacolo dal vivo condotto direttamente dal suo inventore, Mark Coniglio, nelle seguenti date: lunedì 29 e martedì 30 aprile e dal 2 al 4 maggio (dalle 10.00 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 16.00).

Mark Coniglio, pioniere dell’arte digitale e creatore di Isadora, guiderà il workshop con dimostrazioni pratiche e approfondimenti sul suo processo creativo con il supporto di Eni Brandner che terrà una parte del laboratorio sulle tecniche di Motion Tracking e in particolare sull’uso della tuta Rokoko Smartsuit Pro™ in combinazione con ISADORA.

In particolare, ISADORA permette agli utenti di interagire con i media digitali attraverso il movimento, utilizzando sensori che trasformano i movimenti umani in comandi per modificare video e altre applicazioni legate alle arti performative. Isadora prende il nome dalla pioniera della danza Isadora Duncan e viene utilizzato in vari ambiti, inclusi spettacoli interattivi, progetti di ricerca, riabilitazione motoria e interazioni tra corpo e tecnologie digitali. È stato anche impiegato per creare dialoghi coreografici interattivi in tempo reale tra palchi virtuali e reali situati in luoghi diversi del mondo.

I partecipanti apprenderanno i principi fondamentali per maneggiare il software ISADORA, scopriranno come movimento e voce possano interagire istantaneamente con elementi audiovisivi, utilizzando i media digitali e il body tracking. Ai partecipanti verrà offerta la possibilità di usufruire gratuitamente della licenza temporanea del software ISADORA fin dall’inizio del workshop.

Il successivo appuntamento in programma è giovedì 9 maggio dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 16.30 da Zō Centro Culture Contemporanee, con la giornata formativa Spettacolo dal vivo e nuove tecnologie, ovvero se il futuro passa da qui ci faremo trovare pronti, condotta dall’organizzatrice teatrale Francesca D’Ippolito, dal regista di spettacoli in realtà virtuale Andrea Paolucci e dall’artista digitale Massimiliano Siccardi, creatore di “Immersive Van Gogh Exhibit”.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione