19 Aprile 2024

Famelab, Santonocito e Gulisano conquistano la tappa etnea

Famelab, Santonocito e Gulisano conquistano la tappa etnea

I vincitori disputeranno la finale tra settembre e ottobre. Sul podio anche Gianluca Cannata.

Asec Trade S.r.l.

Rossella Santonocito e Maria Gulisano sono le vincitrici dell’edizione 2024 di FameLab Catania, il talent show della Scienza. Dopo le pre-selezioni di lunedì scorso, stamattina gli otto aspiranti divulgatori scientifici si sono sfidati sul “palco” del Centro Universitario Teatrale nella finale della tappa etnea.

A staccare il “pass” per la finale nazionale, in programma tra settembre e ottobre, Rossella Santonocito, dottoranda in Scienze chimiche al Dipartimento di Scienze chimiche, con il talk “Mystery box”, e Maria Gulisano, assegnista di ricerca in Biochimica generale al Biometec, con “Il potere della leptina; la comunicazione tra adipociti e cervello”.

Con i loro talk di appena tre minuti sono riusciti a conquistare i giudici – Barbara Negri, dirigente tecnologo dell’Agenzia Spaziale Italiana, i docenti Maide Bucolo del Dipartimento di Ingegneria elettrica elettronica e informatica e Alessio Emanuele Biondo del Dipartimento di Economia e Impresa e la cantante, attrice, regista e scrittrice Paola Marchese – parlando di un tema scientifico che li appassiona e che hanno raccontato con chiarezza, esattezza e carisma e accedere così alla finale di FameLab.

Sul podio anche Gianluca Cannata, ricercatore al Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente, con il talk “Economia alla Pollock”, che si è aggiudicato anche il premio del pubblico rappresentato dagli studenti dell’IIS Marconi-Mangano di Catania, del Liceo “Vittorini” di Lentini e del Liceo scientifico Principe Umberto di Savoia di Catania.

Gli altri finalisti in gara Vera Pecorino, Michele Ricupero, Alice Barbon, Giorgio Gusella, Juliano Rezende Mudadu Silva.

Prima della selezione, Barbara Negri, dirigente tecnologo dell’Agenzia Spaziale Italiana, ha tenuto una presentazione dal titolo “L’esplorazione spaziale: alla ricerca della vita nell’Universo”. Nel corso della finale sono intervenuti anche Alessia Tricomi del Centro Siciliano di Fisica Nucleare e Struttura della Materia, Isabella Pagano dell’Inaf Osservatorio di Catania, Diana Carbone dell’Infn Laboratori Nazionali del Sud e Alessandro Pluchino, coordinatore del Piano Lauree Scientifiche Catania.

Il talent che nel 2024 ha coinvolto dodici città – Ancona, Bari, Brescia, Camerino, Catania, Cosenza, Ferrara, Genova, Perugia, Roma, Torino e Trieste – con le fasi selettive che hanno permesso di individuare i 24 finalisti per la finale che si terrà tra settembre e ottobre.

Adesso Rossella Santonocito e Maria Gulisano si contenderanno, insieme con altri ventidue finalisti, il pass per la finale internazionale di FameLab, in cui l’unico vincitore italiano si confronterà con i concorrenti provenienti da tutto il mondo, si svolgerà nel prossimo novembre.

redazione

redazione