11 Aprile 2024

Inaugurato alla Gam di Catania  l’evento “Da solo non basto”

Inaugurato alla Gam di Catania  l’evento “Da solo non basto”

La mostra “Da solo non basto” inaugurata alla Gam di Catania, racconta storie di giovani in difficoltà e dei loro educatori

Asec Trade S.r.l.

 

 Ha aperto al pubblico, alla Galleria d’Arte Moderna di Via Transito 58 di Catania, la mostra “Da solo non basto. In viaggio con i ragazzi di Kayros, Portofranco e Piazza dei Mestieri”.
L’evento è stato inaugurato alla presenza degli assessori comunali  Bruno Brucchieri (Servizi sociali, inclusione e famiglia) e  Andrea Guzzardi (Pubblica Istruzione), del viceprefetto Nicolò Pappalardo e del prof. Carlo Colloca (Delegato dell’Osservatorio prefettizio per la prevenzione della devianza giovanile in rappresentanza del Rettore).

A introdurre i visitatori nel percorso della mostra la presidente di Portofranco Catania, Graziella Biondi, e il presidente dell’impresa sociale Archè, Emilio Romano. Promotrice dell’evento a Catania è Piazza dei Mestieri in collaborazione con il Comune di Catania, l’Arcidiocesi (Ufficio di Pastorale carceraria e Ufficio di Pastorale scolastica), l’Associazione Cappuccini, Arché, Portofranco e Camplus.

I visitatori hanno vissuto le storie di riscatto dei ragazzi delle comunità attraverso illustrazioni e video, tra cui spiccano quelle di Chiara e Rashid. Lei oppressa dal senso di fallimento e inutilità perché bocciata due volte in terza media, trova aiuto grazie a Portofranco prima, a Piazza dei Mestieri dopo; Lui finito in carcere inseguendo il mito del “soldo facile”, si crede cattivo finché un magistrato lo affida alla comunità di Kayros, dove rivaluta sé stesso.”Gli studenti hanno bisogno di essere guardati singolarmente – afferma Graziella Biondi – perché tante volte nelle classi sono soltanto un numero, per questo proponiamo un modo di fare lezione diverso dalle scuole”.  Alla fine del percorso i pannelli delle associazioni recitano i loro slogan, affermando ancora una volta che “Non esistono ragazzi cattivi” e che “I ragazzi non sono vasi da riempire ma fuochi da accendere”, invitando i presenti a partecipare alle attività di volontariato “Perché nessuno si perda”. Dopo la mostra è stato offerto un rinfresco dai ragazzi del corso di Operatore della Ristorazione di Arché, che dal 2009 collabora con Piazza dei Mestieri affinché i ragazzi ricevano una formazione in diversi settori lavorativi. La mostra sarà visitabile dalle 9:30 alle 13:30 e il pomeriggio dalle 15:00 alle 19 fino al 20 aprile, mentre il 21 aprile dalle 9:30 alle 13:30.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione