08 Aprile 2024

Il Mese dell’Ambiente e della Biodiversità

Il Mese dell’Ambiente e della Biodiversità

Il primo fine settimana del Mese dell’Ambiente e della Biodiversità è stato ricco di iniziative volte alla scoperta del territorio e alla sensibilizzazione alla cura dell’ambiente e degli animali.

Asec Trade S.r.l.

Sabato mattina la pulizia della spiaggetta di Stazzo a cura delle associazione Fare Verde, Cambio Rotta e della Consulta giovanile e la visita guidata da Legambiente del sentiero delle Chiazzette, nel pomeriggio il meeting “Lotta al randagismo” organizzato dal Lions Club di Acireale. Domenica la Giornata ecologica e Ri…giochiamo – riuso del giocattolo, il Villaggio della salute organizzato dal CSVE e la passeggiata lungo il sentiero storico di Via Balestrate organizzato dagli Amici di Via Balestrate e la visita al Rifugio di Gaia.

Già nel primo fine settimana abbiamo visto tanti volontari e tanti cittadini coinvolti attivamente nelle iniziative che hanno messo in risalto la bellezza della nostra Timpa e ribadito l’importanza del coinvolgimento di tutta la comunità nella cura del nostro territorio”, ha dichiarato il sindaco Roberto Barbagallo.

Il Lions club Acireale, in occasione del meeting sulla Lotta al randagismo, organizzato sabato pomeriggio alla Villa Belvedere, ha donato una gabbia per la degenza delle gatte di colonia da sterilizzare.

“Il rispetto delle indicazioni della legge regionale 15/22 è uno strumento fondamentale per la lotta al randagismo, ma la prevenzione ci impegna quotidianamente insieme ed in sinergia con i volontari, l’Asp veterinaria e il Rifugio sanitario. Ringrazio il sindaco Roberto Barbagallo per la sensibilità nei confronti degli animali dimostrata ogni giorno e il Lions club per l’iniziativa. Oggi continua il fenomeno degli abbandoni, anche di cuccioli lattanti. Il principale serbatoio del randagismo sono i cani padronali vaganti e in semilibertà per le mancate sterilizzazioni e i cani padronali da compagnia non sterilizzati per gli abbandoni – ha commentato l’assessore alle Politiche Ambientali Francesca Messina, che si è soffermata sulla buona riuscita delle prime iniziative-. Anche per questa edizione del Riuso del giocattolo, grazie alsupporto delle associazioni Legambiente, Cambio Rotta e Arcicaccia, abbiamo avuto un bel risultato. Dopo accurata selezione e igienizzazione i giochi andranno donati alle comunità in cui i bambini potranno dargliuna seconda vita, anziché diventare rifiuti. Incantevole la passeggiata lungo l’antica via Balestrate, organizzata dagli Amici di via Balestrate, che hanno inserito una piacevole sorpresa musicale con violoncello e marranzano all’altarino votivo lungo metà percorso. Dò un significato particolare a questa passeggiata, perché tramite un mio atto di indirizzo questa via è stata inserita nella convenzione con il Dipartimento dello Sviluppo Rurale e Territoriale per la gestione di beni immobili ricadenti all’interno della RNO La Timpa che rivestono una valenza ai fini della fruizione dell’area protetta. Ringrazio anche Legambiente che è stata e sarà presente tutti i week end per le visite delle Chiazzette. Anche il Rifugio Il seme di Gaia ha aperto i cancelli per i più piccoli che hanno tanto bisogno di contatto con la natura e con gli animali”.

Il Mese dell’Ambiente e della Biodiversità è organizzato dalla Città di Acireale in collaborazione con le associazioni ambientaliste e di promozione del territorio, con il sostegno degli Assessorati al Turismo e al Territorio e Ambiente della Regione Siciliana. E’ inserito nel cartellone Acireale E2024.

In attesa dell’apertura del Ccr, indispensabile punto di riferimento costante per il conferimento degli ingombranti, abbiamo registrato un flusso importante di cittadini anche per questa giornata ecologica, –dichiara l’assessore all’Igiene Ambientale Salvo Licciardello. Il fine settimana è stato anche occasione per dare il buon esempio e sensibilizzare al rispetto delle nostre spiagge. Una piccola azione, come quella di ripulire dai rifiuti la spiaggetta di Stazzo, è stato un bellissimo segnale da parte dei volontari delle associazioni Fare Verde e Cambio Rotta, della Consulta giovanile. Vedere i giovani sensibili e concretamente disponibili e impegnati per ridare decoro al nostro territorio ci fa ben sperare”.

Il prossimo appuntamento è in programma giovedì 11 aprile alle ore 18.00 al Living Lab (Ex scuola S.Giovanni Nepomuceno) si terrà il Laboratorio per l’agricoltura 4.0 a cura del GAL Terre di Aci.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione