07 Febbraio 2024

Città della Scienza, esperimenti e dimostrazioni a cura delle ricercatrici catanesi

Città della Scienza, esperimenti e dimostrazioni a cura delle ricercatrici catanesi

Domenica 11 febbraio in via Simeto un evento aperto al grande pubblico per mostrare le attività scientifiche “al femminile”: Meet “LE” Researchers

Asec Trade S.r.l.

Trascorrere una domenica mattina scoprendo esperimenti e divertendosi con dimostrazioni di biologia, chimica, fisica, geologia, intelligenza artificiale e tanto altro. È la proposta rivolta a grandi e piccini in occasione della IX Giornata delle Donne e delle Ragazze nella Scienza dalla Città della Scienza dell’Università di Catania (via Simeto) che, per domenica 11 febbraio dalle 10,30 alle 12,30, organizza l’evento Meet “LE” Researchers.

Un’opportunità per mostrare dal vivo cosa fanno le ricercatrici delle materie STEM (discipline Scientifiche, Tecnologiche, Ingegneristiche e Matematiche) a Catania, grazie al contributo del Csfnsm – Centro Siciliano di Fisica Nucleare e Struttura della Materia, dell’INAF – Osservatorio Astrofisico di Catania e della Sezione di Catania dell’infn – Sezione di Catania. L’evento è organizzato anche nell’ambito della “Prima Settimana Nazionale delle STEM” (Ministero dell’Università e della Ricerca 4-11 febbraio 2024) e può fregiarsi del logo ufficiale dell’International Day Of Women And Girls In Science patrocinata dall’Unesco e promossa dalla Royal Academy of Science International Trust.

Queste alcune delle dimostrazioni in programma: “Il mare al microscopio” – a cura di Rossana Sanfilippo – Dsbga-Unict; “La chimica analitica come problem-solving” – a cura di Valentina Greco – Dsc-Unict; “La chimica a colori dei metalli per la lotta contro il cancro” – a cura di Valentina Oliveri – Dsc-Unict; “Viaggio nel mondo delle gemme: dal macro al micro” – a cura di Germana Barone, Maria Cristina Caggiani e Roberta Occhipinti – Dsbga-Unict; “Le nuove frontiere dei materiali green nel restauro e nella edilizia: dalla ricerca all’industria” – a cura di Germana Barone, Maria Cristina Caggiani e Roberta Occhipinti – Dsbga-Unict; “Osserviamo il Sole:  il campo magnetico che gioca con il plasma” – a cura di Lidia Contarino, Isabella Pagano e Daniela Sicilia  – Inaf Osservatorio Astrofisico di Catania; “Osservare le particelle dal cosmo” – a cura di Elena Geraci, Nelly Puglia e Alessia Tricomi – Dfa-Unict e Csfnsm; “Esplorazioni nell’Elaborazione delle Immagini con l’Intelligenza Artificiale” – a cura di Alessia Rondinella e Georgia Fargetta – Dmi Unict. “KM3NeT: il gigante degli abissi” – a cura di Giovanna Ferrara – Dfa-Unict,  “Nanostrutture per la fotonica e l’optoelettronica” – a cura di Maria Josè Lo Faro – Dfa-Unict.

Il ricco ‘menu’ della manifestazione prevede quindi osservazioni al microscopio e al telescopio solare, studio dei raggi cosmici, dei neutrini e delle gemme, applicazioni dell’intelligenza artificiale per riconoscere alimenti e rifiuti, e tanti altri esperimenti e dimostrazioni tutti “al femminile”, per conoscere il ruolo delle donne e delle ragazze nella scienza a Catania, grazie alla presenza di diverse ricercatrici dell’Ateneo e degli Enti di Ricerca.

Ultimo aggiornamento

Salvo Giuffrida

Salvo Giuffrida

Salvatore Giuffrida (OdG Sicilia N^ 171391). Classe 1970 giornalista (ex chimico). Il mio motto: “Seguire ma mai inseguire”.