01 Febbraio 2024

Il Summer Tour 2024 di MAHMOOD farà tappa in Sicilia

Il Summer Tour 2024 di MAHMOOD farà tappa in Sicilia

Il 20 agosto appuntamento alla Villa Bellini per il concerto all’interno della rassegna SOTTO IL VULCANO FEST. L’indomani, 21 agosto, l’artista sarà invece ospite del DREAM POP FEST PALERMO con il concerto che si terrà al Teatro di Verdura.

Asec Trade S.r.l.

I biglietti sono disponibili in prevendita da giovedì 1 febbraio alle ore 14.00 su www.puntoeacpao.uno (sponsor ticket Ciao tickets) e circuiti abituali

Sotto il Vulcano Fest 2024 è organizzato da Puntoeacapo (direzione artistica Nuccio La Ferlita) in collaborazione con il Comune di Catania e nell’ambito del Catania Summer Fest.

Dream Pop Fest Palermo è organizzato da Puntoeacapo (direzione artistica Nuccio La Ferlita) in collaborazione con il Comune di Palermo e Gomad Concerti.

In gara al prossimo Festival di Sanremo con il brano “Tuta Gold”, Mahmood porterà in tour il suo nuovo album “NEI LETTI DEGLI ALTRI” in uscita il 16 febbraio 2024: una ricerca nella profondità misteriosa dei sentimenti che racconta nuovi lati e nuovi modi di fare musica dell’artista con un disco dall’estetica accurata e sfaccettata. Prima del tour estivo, Mahmood attraverserà tutta Europa con il suo EUROPEAN TOUR, in partenza il 4 aprile, che si chiuderà con due date in Italia, al Fabrique di Milano, previste per il 17 (sold out) e 18 maggio.

Il nuovo album di MAHMOOD è disponibile in pre-save (a questo link) e in pre-order (a questo linknei formati CD standard, CD autografato (in esclusiva sullo shop Universal Music Italia), vinile standard nero, vinile autografato nero e vinile autografato lilla (entrambi in esclusiva sullo shop Universal Music Italia).

Intimo e introspettivo, “NEI LETTI DEGLI ALTRI” è una ricerca nella profondità misteriosa dei sentimenti. Lo spazio personale del letto si fa amplificatore di emozioni comuni, è un luogo e un simbolo in cui tutto accade: si dorme, si sogna, ma si rimane anche svegli a pensare, soffrire, amare, leggere, osservare, e il tempo assume varie velocità. Nei confini del letto ci si confronta con se stessi e si esplorano i rapporti umani; il microcosmo fatto di lenzuola e cuscini diventa una scenografia di vita, la metafora di una casa in cui potersi rifugiare, un posto sicuro in cui si sa che si può sempre far ritorno.  

Potremmo parlare anziché immaginarci

nei letti degli altri per dimenticarci

Fa solo più 

Male

Restiamo lontani per avvicinarci

Con “NEI LETTI DEGLI ALTRI”, MAHMOOD presenta nuovi lati di sé e del suo modo di fare musica, raccontandosi sempre più in modo autentico. Con una narrativa empatica, che parla anche per immagini, il disco presenta un’estetica accurata e sfaccettata che va all’essenza delle cose, esaminando nel profondo le meravigliose – a volte crudeli – dinamiche delle relazioni, assieme a tutto ciò che esse smuovono.

Qualche giorno prima dell’annuncio – in vari angoli delle città di Milano, Roma e Napoli – sono apparsi dei materassi, a evocare il titolo e le atmosfere dell’album, con alcune frasi, che hanno subito attirato l’attenzione dei fan. Qui foto e video

L’album è frutto di un percorso e di una ricerca anche a livello di suoni e produzione, dove si ritrovano le influenze e le collaborazioni speciali che sono seguite ai viaggi all’estero di Mahmood. Dal sapore internazionale, “NEI LETTI DEGLI ALTRI” è una continua sperimentazione in cui, prendendo spunto da momenti di vita vissuta, l’artista tesse la trama dei propri brani facendoli vibrare in una dimensione artistica e sonora dalle molteplici contaminazioni. 

L’artwork della cover è stato ancora una volta affidato al visual artist e fotografo Frederik Heyman, che –  con il suo  immaginario surreale creato con l’ausilio della tecnologia 3D – ha collaborato con le più importanti star internazionali. Si rinnova il percorso iniziato con “COCKTAIL D’AMORE”, il singolo uscito lo scorso novembre che si è posizionato per due settimane al #1 posto nella classifica dei brani più trasmessi in radio.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione