21 Novembre 2023

Mascali, “Donne e uomini contro il femminicidio”: una manifestazione intercomunale per dire no alla violenza sulle donne

Mascali, “Donne e uomini contro il femminicidio”: una manifestazione intercomunale per dire no alla violenza sulle donne

Venerdì 24 novembre, alle 16, si terrà a Mascali una manifestazione intercomunale contro il femminicidio. L’iniziativa, organizzata dal Coordinamento Donne Jonico Etneo in collaborazione con il Comune di Mascali, coinvolgerà tutti i Comuni del distretto sanitario di Giarre.

Asec Trade S.r.l.

Il corteo partirà da piazza Dante e si snoderà nel cuore del centro storico, in direzione di piazza Duomo. L’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema del femminicidio, una piaga sociale che continua a mietere vittime in Italia e nel mondo.

“Si tratta di un corteo che attraverserà il centro storico mascalese e che ha l’obiettivo di rimarcare il tema del femminicidio, sempre più di stretta attualità –  ha dichiarato l’assessore alle Politiche sociali, Veronica Musumeci – con questa manifestazione vogliamo dare un segnale forte contro la violenza sulle donne; è un problema che riguarda tutti, donne e uomini. Dobbiamo lavorare insieme per costruire una società più giusta e rispettosa dei diritti delle donne”.

Nei giorni scorsi, il Coordinamento Donne della zona ionico-etnea, che ha organizzato la manifestazione di venerdì, facendo seguito alle iniziative già intraprese in merito al funzionamento, sul territorio della provincia di Catania, dell’applicazione della legge 194 e al relativo potenziamento di prevenzione da parte del consultorio, ha promosso una petizione, cui ha aderito l’amministrazione e il Consiglio comunale di Mascali.

La petizione è stata sottoscritta dagli amministratori comunali, nel pieno rispetto delle sue finalità: la richiesta del potenziamento del servizio dei consultori attraverso l’incremento del numero del personale, di rendere nuovamente possibili le attività di informazione e prevenzione nelle scuole relativamente alla educazione alla affettività e ad una sessualità consapevole.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione