03 Agosto 2023

Al Mechané Festival lo straordinario spettacolo dei Carri di Santa Lucia

Al Mechané Festival lo straordinario spettacolo dei Carri di Santa Lucia

È una esplosione di bellezza, un vortice di bellezza ed emozioni. Arte in movimento che conquista uno spazio che non ha confini.

Asec Trade S.r.l.

Tutto questo, e molto altro, è racchiuso nelle suggestioni che i Carri di Santa Lucia creano al pubblico.

La Fondazione dei Carri di S. Lucia realizza, dal 2010, ogni anno a Belpasso le sontuose macchine scenografiche, i “Carri”, in occasione delle annuali celebrazioni della Patrona belpassese. I Carri si rifanno alle macchine sceniche che – inventate da Leonardo e allestite tra il Seicento il Settecento: venivano messe in scena vicende di forte risonanza sociale e religiosa per rendere il più possibile partecipe un vasto pubblico attraverso fantasiose allegorie. Quindici metri di incanto, dai quali si respira tutta la passione di chi lavora per rendere unico ogni Carro.

La festa del patrocinio di S. Lucia a Belpasso ricorre da 80 anni, la prima domenica di agosto. I Carri di Santa Lucia vengono realizzati come da consuetudine per la festa di dicembre, ma da oltre un decennio sono i protagonisti anche dell’edizione estiva.

L’appuntamento, infatti, è per sabato 5 agosto in piazza Duomo e domenica 6 agosto in piazza Sant’Antonio, uno spettacolo imperdibile che racconta il lavoro e la passione dei carristi e di una lunga tradizione che punta certamente sullo studio e l’evoluzione. «Parlo dei Carri di S. Lucia come una tradizione popolare che a Belpasso, teniamo con un certo orgoglio a presentarla e farla conoscere. Spiega Antonino Girgenti, presidente della Fondazione di Santa Lucia.

Si tratta di una manifestazione antica, la più antica della città, che se ne identifica in modo esclusivo, una eccellenza del territorio circostante. Pronta a divenire il punto di riferimento sociale e culturale per la zona etnea.

L’estate è un periodo magnifico per organizzare eventi all’aperto, i carri si prestano benissimo a essere inseriti in un contesto culturale di qualità.

«Organizzare un evento attrattivo per far conoscere i carri è un’idea che ci frullava in testa da tempo.

Un anno fa, confrontandoci con Gianni De Luca (attuale direttore artistico), lanciammo la prima edizione del Mechané Festival per dare un segnale significativo di vera ripartenza dopo la pandemia. In questa seconda edizione, la nostra è stata una scelta ben precisa per regalare a tutti due fine settimana di spettacolo poco prima delle vacanze, facendo godere al pubblico eventi artistici-culturali di qualità, spalmati su più giorni.

Un programma ricchissimo di iniziative è la nostra miglior strategia per riuscire ad affermarsi come una delle più attese manifestazioni estive dell’hinterland.

Concerti e performance artistiche unite da un solo filo conduttore, la cultura mediterranea, da associare ai nostri meravigliosi e spettacolari Carri di Santa Lucia».

Un grande successo, e si sta già lavorando alla terza edizione 2024, vedrà la partecipazione di artisti di fama nazionale e internazionale, «le prime due edizioni del festival ci hanno dato l’opportunità di conoscere realtà con le quali abbiamo creato legami che si tradurranno in piacevoli appuntamenti futuri. Lo sforzo tecnico, organizzativo ed economico è molto importante.

Ma consapevoli anche delle ricadute sul territorio, con l’immancabile sostegno dell’amministrazione comunale di Belpasso, confidando in un coinvolgimento sempre maggiore degli enti locali a tutti i livelli, senza dimenticare il supporto della Proloco e dei nostri volontari, – quindi confermando una squadra vincente – siamo felici di mettere davanti a noi così tanto impegno» Il carro è una forma d’arte in continuo movimento, scorre come fluido vitale nelle vene dei nostri artigiani si trasmette al pubblico attraverso visioni, suoni ed emozioni per trasformare e rendere finalmente visibile, tutto ciò che superficialmente risulta invisibile alle coscienze.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione