24 Giugno 2023

Taormina Film Fest: “Indiana Jones e il Quadrante del Destino” domani in anteprima

Taormina Film Fest: “Indiana Jones e il Quadrante del Destino” domani in anteprima

L’attesissimo ultimo capitolo arriverà il 28 giugno nelle sale italiane. Domani sera in anteprima italiana al Teatro Antico di Taormina: le dichiarazioni di Harrison Ford.

Asec Trade S.r.l.

Ieri sera è ufficialmente iniziata la 69esima edizione del tanto atteso evento cinematografico siciliano rinomato al mondo presso la suggestiva ed affascinante cornice del Teatro Antico di Taormina. Il calendario del Film Fest è ricco di appuntamenti imperdibili, la kermesse si concluderà giorno 1 luglio con i “Nastri d’Argento”.

Il Teatro Antico accoglierà ospiti internazionali d’eccellenza tra cui l’amatissimo candidato all’Accademy Award Harrison Ford che insieme al cast – Phoebe Waller-Bridge, Antonio Banderas, Jogn Rhys-Davies, Toby Joes, Boyd Holdbrook, Ethann Isidore e Mads Mikkelsen – presenterà domani sera alle ore 21:00 – in anteprima italiana – il lungometraggio “Indiana Jones e il Quadrante del Destino”, diretto dall’acclamato sceneggiatore – regista James Mangold.

Harrison Ford vestirà per l’ultima volta i panni dell’astuto archeologo armato di frusta in un’elettrizzante avventura in giro per il mondo. Per l’intero cast sarà un’emozione presentare il quinto capitolo di “Indiana Jones” a Taormina dato che parte del film è stato registrato in Sicilia, a Siracusa.

Stamattina si è tenuto l’incontro stampa con Harrison Ford, Phoebe Waller-Bridge e Mads Mikkelsen in collegamento dal Taormina Film Fest. Abbiamo seguito la conferenza su Zoom, Harrison Ford ha dichiarato:“La differenza tra questo film ed i precedenti sono le emozioni, credo sia una conseguenza del fatto che è l’ultimo film. La trama è molto bella ma alquanto complicata, c’è un rapporto emotivo – che definirei d’amore platonico – tra me e Phoebe, dal momento che lei interpreta la figlioccia delusa da me, il suo padrino. A quel punto io cercherò di risanare il rapporto ed è lì che inizia la storia.

Quarantadue anni fa il mio personaggio era giovane, attivo e possente dal punto di vista fisico. I primi 20 minuti del film raccontano il 1944 quindi vedremo Indy ringiovanire attraverso un processo altamente sofisticato. Ho lavorato con il regista nell’arco di quarant’anni, negli studios hanno rielaborato le mie foto da giovane attraverso l’intelligenza artificale. Il resto del film è ambientato nel 1969 quando Indy sta per andare in pensione.

Indiana Jones non è un eroe: “Io interpreto un archeologo non un eroe – ha spiegato Harrison Ford – non c’è modo di interpretare un eroe in modo convincente, noi ammiriamo le persone per quello che sono, Indy è una persona normale che si comporta in modo straordinario. Se fossi un personaggio storico vorrei essere Abraham Lincoln, potrebbe darmi alcuni spunti dato che abbiamo attualmente in corso una Guerra Civile in America”.

Phoebe Waller-Bridge potrebbe ereditare il testimone di Harrison Ford ed essere la protagonista assoluta di uno Spin-Off su Indiana Jones? L’attrice non ha escluso questa possibilità nonostante abbia specificato: “Sicuramente non potrò aggiungere nulla a ciò che ha creato Harrison, Indiana Jones vivrà per sempre nel modo in cui lui l’ha definito e creato”.

in foto Harrison Ford – “Indiana Jones e il Quadrante del Destino”

PLOT

“È il 1969 e Indiana Jones è pronto per andare in pensione. Avendo insegnato per più di diecianni all’Hunter College di New York, lo stimato professore di archeologia si sta preparando per andare in pensione nel modesto appartamento in cui viveva da solo. Le cose cambiano dopo una visita a sorpresa da parte della figlioccia che non vedeva da anni, Helena Shaw (Phoebe Waller-Bridge), che è alla ricerca di un raro manufatto che suo padre aveva affidato a Indy anni prima: il famigerato Quadrante di Archimede, un marchingegno che sipresumere abbia il potere di individuare fenditure nel tempo.

Affermata truffatrice, Helena ruba il Quadrante e fugge subito dal paese per venderlo al miglior offerente. Costretto a seguirla, Indy rispolvera il cappello e il giubbotto di pelle per un’ultima avventura. Nel frattempo, la vecchia nemesi di Indy, Jürgen Voller, un exche nazista che ora lavora come fisico nel programma spaziale statunitense, ha altre idee per il Quadrante, un piano terrificante che potrebbe cambiare il corso della storia del mondo“.

La colonna sonora è composta da John Williams, che ha firmato le musiche di ogni avventura di Indy a partire da “I predatori dell’arca perduta” del 1981.

La proiezione del film sarà preceduta del Red Carpet e dal Foto Call.

Per informazioni, programma eventi e biglietti visita il sito: www.tarominafilmfestival.com

Ultimo aggiornamento

Chiara Lucia Germenà

Chiara Lucia Germenà

Chiara Lucia Germenà (OdG Sicilia N^ 177881). Classe 1996. Giornalista e Dott.ssa in “Lingue e Letterature Comparate”. Appassionata di cultura e spettacolo: “Se non mi trovi cercami a Teatro”.