16 Aprile 2019

Incendio Notre-Dame spento. Incerta la stabilità strutturale. Cominciano le indagini

L’incendio che ha devastato la Cattedrale di Notre-Dame è stato spento, ma è ancora incerta la stabilità strutturale. Intanto cominciano le indagini che dovranno spiegare le cause dell’incendio e i tanti perché sul ritardo dell’intervento dei vigili del fuoco.

Asec Trade S.r.l.

Incendio spento stabilità struttura da accertare

Laurent Nunez, arrivato all’alba davanti alla cattedrale ha detto: “L’incendio è spento, ma la stabilità di Notre-Dame e la profondità strutturale del danno sono ancora incerti. Sul posto sono ancora al lavoro un centinaio di vigili del fuoco con otto mezzi antincendio. La questione è strutturale: sapere come l’edificio resisterà al gravissimo incendio“. Ieri sera il presidente francese Emmanuel Macron aveva assicurato i suoi connazionali che dopo questo incendio devastante la Cattedrale sarà ricostruita.

Le probabili cause del rogo

Ad indagare sul tragico accaduto sono sul posto 40 agenti del Crim, la polizia giudiziaria francese, mobilitata con metà del suo organico. Sulla guglia, caduta durante la prima ora dell’incendio, si stavano eseguendo dei lavori di ristrutturazione. Gli operai sono già stati ascoltati nelle scorse ore perché al centro delle indagini per incendio colposo vi sono proprio questi lavori. Un cortocircuito elettrico o una scheggia di una saldatrice potrebbero essere state le cause scatenanti del rogo.

Il mistero del primo sopralluogo senza esito

Il procuratore Heiz ha spiegato che “quello che sappiamo a questo punto è che c’è stato un primo avvertimento alle 18.20, ma il sopralluogo –  ha spiegato Heiz – ha dato esito negativo. Un secondo allarme è scattato alle 18.43 e in quel caso è stato rintracciato il focolaio”. Gli inquirenti stanno cercando ogni possibile traccia del focolaio iniziale e stanno analizzando palmo a palmo sia il canale antincendio e la correttezza della sua installazione. Una cosa è certa: non sarà facile a fare emergere delle prove materiali ineccepibili sulle cause dell’incendio. Intanto il procuratore di parigi ha riferito che tutti i fornitori  e i dipendenti e manager delle 5 ditte che stavano lavorando per il restauro, verranno rintracciati e ascoltati individualmente, come i manager e gli amministratori della cattedrale.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Ultimo aggiornamento

Salvo Giuffrida

Salvo Giuffrida

Salvatore Giuffrida (OdG Sicilia N^ 171391). Classe 1970 giornalista (ex chimico). Il mio motto: “Seguire ma mai inseguire”.