09 Luglio 2024

Solo un bronzo per l’Italia con Angela Casarola

Solo un bronzo per l’Italia con Angela Casarola

L’Italia chiude gli Europei Under 17 con una sola medaglia, conquistata da Angela Casarola.

In risalto gli atleti siciliani. La spedizione del primo dei due appuntamenti ravvicinati per la lotta giovanile continentale, in programma a Novi Asad (Serbia) va in archivio con un bottino magro. La selezione azzurra ha chiuso i Campionati Europei Under 17 2024 con un bronzo, conquistato dalla comasca, promessa del settore femminile.

La sedicenne Casarola si è confermata competitiva, già capace di ottenere ben sei titoli nazionali tra le varie classi d’età oltre ad un argento europeo U15,  anche in ambito internazionale aggiudicandosi un terzo posto nei -49 kg che forse le sta anche un po’ stretto.

Casarola ha infatti perso ai quarti con l’ungherese Szonja Nemeth (argento) per priorità sul punteggio di 4-4, dominando poi nel tabellone di ripescaggio e nella finalina. Niente da fare invece per gli altri 15 giovani italiani impegnati a Novi Sad nella rassegna continentale U17, tutti fuori dal giro delle medaglie.

 

Gli atleti siciliani del Maestro Franco Sorbello, non hanno comunque complessivamente sfigurato.

Spiega il tecnico: “Abbiamo concluso in modo onorevole. La Meeting Giarre era presente con tre cadetti e due juniores. Per Sara Sorbello, Gabriele Vecchio, Gabriele Pavone, Bianca Contraffato ed Angelo Aleo è strato un importante punto di partenza. È giusto ringraziare loro e le rispettive famiglie per l’impegno ed i sacrifici che hanno fatto. Credo che nessun club mai di Giarre ed oserei dire della regione, di qualsiasi specialità Olimpica, abbia mai portato 5 atleti cresciuti in un club come il nostro”.

La giovanissima Sara Sorbello, già al suo terzo europeo giovanile, ha ben figurato perdendo di pochissimo con la Geogiana poi medagliata a 65 kg. Gabriele Pavone al suo secondo europeo, ha lottato alla pari, perdendo contro l’azero poi bronzo in categoria 71 kg.

Il neo campione italiano Gabriele Vecchio ha esordito al suo primo europeo a 60 kg, impattando col russo Krakiuev, che, anche a causa della giovane età del nostro, ha avuto la meglio. Altro discorso negli junior dove Angelo Aleo all’esordio Europeo è uscito nei quarti di finale perdendo con il georgiano poi bronzo in categoria a 97 kg.

La gara più emozionante è stata quella disputata da Bianca Contrafatto nei 65 kg, che arrivata ai quarti di finale è stata fermata dall’avversaria turca, poi oro in categoria. Bianca, recuperata dalla stessa turca, vince gli incontri nei recuperi, battendo nettamente l’atleta Serba, beniamina di casa ed accedendo alle finale per il bronzo.

Finale che purtroppo ha perso contro l’atleta Russa, ma conquistando comunque un prestigioso 5° posto. I nostri atleti hanno lottato come leoni e leonesse.

Svela il Maestro Sorbello:

“Con Bianca ed i tecnici della nazionale , fino ad un mese fa avevamo messo in dubbio la sua partecipazione a questo europeo. A causa di una frattura al pollice, che non voleva guarire oggi invece, Bianca balza in risalto nelle classifiche Europee junior”.

di Mario Pafumi

Ultimo aggiornamento

Daniele Lo Porto

Daniele Lo Porto

Daniele Lo Porto (OdG Sicilia N^ 50259) Classe 1959. Giornalista professionista dal 1992. Sono stato capo dell'Ufficio stampa della Provincia regionale di Catania e redattore di Telecolor. Dal 1984 corrispondente del Giornale di Sicilia, dal 2020 di Tgs e di Freepressonline. Nel 2008 nominato Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.