08 Luglio 2024

Irregolarità in due cantieri a San Cono e Scordia

Irregolarità in due cantieri a San Cono e Scordia

Denunciati due imprenditori titolari dei cantieri che durante le ispezioni presentavano parecchie irregolarità. 

Denunciati all’Autorità Giudiziaria di due imprenditori di 56 e 74 anni, responsabili, rispettivamente, il primo di un cantiere nel comune di San Cono ed il secondo, invece, di uno a Scordia.

I cantieri con irregolarità

Il cantiere a San Cono costruiva delle abitazioni.  qui i militari hanno riscontrato che l’imprenditore non aveva predisposto le adeguate e obbligatorie protezioni a difesa delle aperture del ponteggio. L’ispezione, inoltre, ha ancora accertato come uno dei due operai presenti sul posto non aveva alcun contratto di lavoro, ovvero era “in nero”, circostanza questa che ha comportato la chiusura del cantiere.

Nel cantiere di Scordia, invece, anche questo allestito per la costruzione di civili abitazioni, i Carabinieri hanno accertato che il 74enne non aveva posto i dovuti accorgimenti nella predisposizione dell’idonea viabilità e segnaletica, fondamentale a garantire l’incolumità dei lavoratori perché disciplina la corretta movimentazione dei mezzi di lavoro nell’area interessata.

In totale, nel corso dell’attività ispettiva, sono state contestate sanzioni per complessivi €. 6.400,00, elevate ammende per €. 4.311,00, nonché recuperati contributi e premi assicurativi ed assistenziali per €. 600,00.

Potrebbe anche interessarti: Sanzioni per lavoro nero

redazione

redazione