29 Giugno 2024

Catania città fiorente, barocca ed europea

Catania città fiorente, barocca ed europea

Catania città d’Europa?

E forse lo è per davvero, a giudicare pure dalla sua candidatura a “Capitale italiana dell’arte contemporanea”, mentre si affacciano sul panorama culturale di questo luogo “unico” tra l’Etna e il mare, tra la piana agricola e quella tecnologica, eventi straordinari.

Non le enumero, ma un bel segnale è arrivato perfino dal Massimo Bellini, con la prima mondiale della “Lupa” e del “Berretto a sonagli”, mentre è godibile al Palazzo Platamone la mostra su Mirò, nel cui cortile si prevede una estate di fresche rappresentazioni.

Ma apre pure Palazzo Biscari e il teatro greco ammicca

E nel frattempo si prepara “Etnabook”, l’esposizione di libri, col relativo premio, e Associazioni culturali, come la “Dante Alighieri” o la “Storia Patria“ organizzano eventi ed escursioni per la città di raffinata sapienza.

Anche le numerosissime presentazioni di libri, nei più svariati e suggestivi luoghi catanesi

Coniugano a favore di questa che non è più percezione creativa ma concretezza, sottolineata dall’affacciarsi del nuovo gruppo culturale: “Generattivi”. Ma non solo.

Dalle parti di via Transito, dove un tempo si facevano ore di fila nelle sale dell’anagrafe, sono arrivati dipinti di Caravaggio, e il Castello Ursino, che ha rischiato il degrado, oggi custodisce tra le sue titaniche mura un delizioso museo con fantastica pinacoteca, compreso uno spazio ristoro, come nei più importanti musei della Mitteleuropa.

Eventi belli tra scenari suggestivi, che forse solo questa nostra Catania barocca e sapiente sa offrire

Perfino la pedonalizzazione di parti del centro storico depone a favore di questa “sempre rifiorente” città, per la quale si è lanciato in questi giorni il “Catania Summer Fest 2024”, con oltre 160 eventi da giugno a ottobre, tra musica, danza, letteratura, arte, cinema.

di Pasquale Almirante

Potrebbe interessarti: Graziana Amenta vince l’oro nel cerchio della ginnastica ritmica

redazione

redazione