20 Giugno 2024

Anfiteatro romano c’è la data della riapertura

Anfiteatro romano c’è la data della riapertura

“La riapertura dell’Anfiteatro Romano potrà avvenire il primo luglio”

Non sarà per domani, Solstizio d’estate, come avrebbe voluto il sindaco Enrico Trantino, ma “il capo di gabinetto Giuseppe Ferraro mi ha assicurato che la riapertura dell’Anfiteatro romano potrà avvenire il primo luglio”.

Il primo cittadino ha così svelato l’attesa data nel corso del consiglio comunale di martedì, aggiungendo con prudenza “termine che noi confidiamo di rispettare”.

 

“L’Anfiteatro Romano verrà illuminato”

Sì perché già una volta si era fissata la riapertura del sito archeologico, cioè entro la primavera: termine che aveva sollevato entusiasmo, ma poi non rispettato. Per la delusione dei tanti turisti che da allora stanno già affollando la città, ma anche degli stessi cittadini. “Fermo restando che nel frattempo – ha aggiunto Trantino – grazie al servizio Manutenzioni ed Enel stiamo portando avanti la progettazione per garantire l’illuminazione dell’Anfiteatro”.

All’Anfiteatro Romano già previsto il boom di turisti e cittadini

Era stato Giovanni Magni, presidente 7° Commissione consiliare Cultura, a sollecitare la data in aula ricordando “le tante commissioni itineranti fatte, la notizia dell’acquisizione della gestione del sito da parte del Comune, già si sono svolte pulizie straordinarie del sito. Diamo una data da comunicare alle guide turistiche e a chi si occupa di turismo”. Ora, la data c’è: resta da capire nel dettaglio come verrà gestita la riapertura, anche perché è facile prevedere un “boom” di presenze. I dettagli, stando al sindaco, verranno resi noti a breve in una conferenza stampa.

Non solo Anfiteatro romano: i “desiderata” del sindaco Trantino

Non solo Anfiteatro romano. È stato lo stesso Trantino ad aggiungere in aula “abbiamo un altro obiettivo. Ovvero, nel caso in cui dovessimo riuscire a trovare il sistema per l’affidamento a terzi della gestione dei beni sarebbe quello di includere anche le Terme dell’Indirizzo e della Rotonda. E perché no, anche del Teatro Greco. Ci sono alcuni deficit gestionali che a mio avviso dovranno essere risolti per rendere sempre più Catania città a economia culturale”.

”Anche Terme della Rotonda, dell’Indirizzo e, perché no, il Teatro greco”

Certo, per Terme della Rotonda e Terme dell’Indirizzo, ormai sempre chiuse, e Teatro greco, aperto e sito da numeri apprezzabili, ma con un potenziale inespresso, ci vorrà di nuovo la collaborazione con l’assessorato regionale ai Beni culturali e il Parco Archeologico, che “per l’Anfiteatro romano, hanno capito che non potevamo restare in quella condizione”. La sfida della riapertura dovrebbe avere dunque i giorni contati.

 

 

Maria Elena Quaiotti

Maria Elena Quaiotti

Maria Elena Quaiotti, Tessera Odg n. 184727 Odg Lombardia. Pavese di nascita, mezzosangue cilena, dall’insana (o forse no?) curiosità. Per asper ad astra, perfino in Sicilia.