17 Giugno 2024

Misterbianco, nasce lo sportello per il microcredito

Misterbianco, nasce lo sportello per il microcredito

È il primo in Sicilia in convenzione fra Comune e l’Ente nazionale Microcredito. Il sindaco Corsaro: «Manteniamo l’impegno a sostenere il tessuto produttivo e la cultura d’impresa sul territorio»

La città di Misterbianco è la prima in Sicilia a ospitare uno Sportello territoriale per il microcredito direttamente curato dall’Ente Nazionale per il Microcredito (Enm), in forza di una convenzione con il Comune.

In municipio l’iniziativa è stata presentata stamattina dal sindaco Marco Corsaro e da Roberto Marta, dirigente dell’Ente nazionale microcredito

Sono intervenuti anche Gianfranco Nicotra, presidente IV Commissione consiliare Attività produttive, i delegati di Ordine dei commercialisti etneo e Confartigianato e la presidente di Cna Catania Floriana Franceschini.

Il compito istituzionale dell’Enm è di favorire l’accesso al credito delle microimprese e delle categorie sociali maggiormente svantaggiate, attraverso la promozione degli strumenti della microfinanza, l’assistenza tecnica e la formazione anche attraverso l’apertura di uffici locali.

Lo Sportello microcredito di Misterbianco nascerà integrandosi all’ufficio comunale Suap (via San Rocco Vecchio), diventando un punto di riferimento per i piccoli imprenditori e le forze produttive del territorio.

La dichiarazione di Marco Corsaro

«Stiamo mantenendo l’impegno a sostenere il tessuto imprenditoriale della città, rafforzando la cultura d’impresa e dando una mano a chi non ha i requisiti per i canali tradizionali di finanziamento. È così che si crea lavoro, favorendo l’iniziativa privata e rimuovendo gli ostacoli per l’avvio di nuove attività economiche sul territorio. A Misterbianco, grazie allo Sportello che stiamo istituendo con l’Enm, sarà più semplice accedere alla leva del microcredito. Il Comune assume una innovativa funzione di ponte fra i piccoli imprenditori, fra chi ha le spalle meno coperte, e il mercato del credito».

Potrebbe interessarti: Nesima, armi e droga nascoste in un terreno

redazione

redazione