11 Giugno 2024

Itziar Ituño: “Non vedo l’ora di tornare in Sicilia”

Itziar Ituño: “Non vedo l’ora di tornare in Sicilia”

L’attrice spagnola, protagonista assoluta de “La Casa di Carta”,

ha visitato alcuni dei luoghi più caratteristici

della parte orientale dell’Isola rimanendone rapita

Dal centro storico di Catania, con le sue bellezze e i suoi piatti tipici, ai faraglioni di Aci Trezza, risalendo per i sentieri mozzafiato dell’Etna, fino ai panorami suggestivi di Taormina con la sua granita.

L’account Instagram dell’attrice spagnola Itziar Ituño, protagonista assoluta de “La Casa di Carta” e tra gli ospiti d’onore di Etna Comics 2024, è un tripudio di post e storie che ritraggono i momenti più belli della sua permanenza in Sicilia.

Lo staff della manifestazione ha organizzato per lei due giornate alla scoperta delle bellezze del territorio

Una passeggiata da piazza Duomo, attraversando le viuzze dell’antico mercato del pesce e parte della Giudecca sottana, fino al Castello Ursino, un tempo a picco sul mare, passando dalla residenza, oggi museo, di Giovanni Verga, fino alla casa natale di Vincenzo Bellini, camminando per via dei Crociferi con la sua sequenza di chiese e monasteri, che porta idealmente al quartiere delle mercerie e dell’anfiteatro e ai luoghi del martirio di Sant’Agata.

E poi ancora, dalla riviera dei Ciclopi, testimonianza  delle eruzioni sottomarine del primigenio Etna, risalendo sul versante sud del vulcano, per poi scendere attraverso il versante est fino a Taormina

Scatti che raccontano storia e tradizioni dell’Isola, visti dagli occhi dell’attrice, celebre in tutto il mondo per i suoi ruoli dell’ispettore Raquel Murillo e Lisbona nella fortunata serie tv distribuita da Netflix.

«Grazie Etna Comics – si legge sul suo profilo Instagram a corredo delle foto – per l’invito, per il premio e la splendida accoglienza. Non vedo l’ora di tornare in Sicilia, in questa meravigliosa terra, potente come l’Etna, il suo vulcano».

Sabato scorso Itziar Ituño aveva ritirato, al centro fieristico Le Ciminiere, il premio Uzeta, assegnatole dalla giuria del Festival internazionale del fumetto, del gioco e della cultura pop per la sua capacità di emozionare milioni fan in tutto il mondo con le sue doti recitative e canore.

Parlando con i giornalisti aveva lasciato la porta aperta alla possibilità di una sesta stagione de “La Casa di Carta”, data ufficialmente per conclusa con la quinta

«Non lo so, non hanno chiuso le porte a questa possibilità – aveva detto – nessuno mi ha ancora comunicato nulla. Magari in futuro ci proveranno, considerando il grande successo. Penso che ci sia la possibilità, ma non nell’immediato».

redazione

redazione