06 Giugno 2024

Il Museo di Centuripe riapre ma senza la pisside

Il Museo di Centuripe riapre ma senza la pisside

La denuncia di SiciliAntica: il Museo di Centuripe riapre ma senza la pisside

Domani, 7 giugno, ci sarà un grande evento a Centuripe: la riapertura totale del Museo Archeologico Regionale. Poteva essere l’occasione per celebrare anche un altro evento che gli abitanti di Centuripe aspettano da tempo: la restituzione della pisside policroma trafugata nel 1976 e venduta clandestinamente.

Nel 2016 SiciliAntica, che nessuno ha mai ringraziato pubblicamente,

ha aperto un contenzioso con il Museo Allard Pierson di Amsterdam per la restituzione del manufatto.

Nel 2021 l’allora assessore BCIS, Alberto Samonà, annunciò in pompa magna il ritorno in Sicilia della pisside, grazie all’intervento dei Carabinieri del Nucleo TPC di Palermo, ma sono trascorsi quasi tre anni da allora e il vaso si trova ancora ad Amsterdam dove lo scorso anno è stata allestita una mostra per, si disse, dire addio alla pisside.

Certo il titolo, “From Centuripe, with love”, sembrava quasi una presa in giro,

considerando che il pregevole vaso è stato trafugato e che il direttore del Museo ne era ben consapevole.

Allora però tutti dissero, imbarazzati, di non sapere della provenienza illecita del vaso, così come di altri reperti centuripini conservati nei magazzini del museo.

Credo che per dimostrare veramente la loro buona volontà i funzionari del Museo avrebbero dovuto invitare all’inaugurazione della mostra il Ministro della Cultura e l’Assessore Regionale BCIS e consegnare simbolicamente, proprio in occasione dell’evento, il vaso ai legittimi proprietari, impegnandosi a restituirlo subito dopo la mostra.

Secondo quanto riferito dai Carabinieri del Nucleo TPC di Palermo, la pisside e gli altri reperti centuripini acquisiti illecitamente dal Museo di Amsterdam dovevano essere riportati in Sicilia tra febbraio e marzo di quest’anno e invece attendiamo ancora il loro ritorno.

Speriamo presto.

 

Simona Modeo, Vicepresidente regionale di SiciliAntica

Potrebbe anche interessarti: Museo dello Sbarco, quando performance vuol dire degrado

Ultimo aggiornamento

Daniele Lo Porto

Daniele Lo Porto

Daniele Lo Porto (OdG Sicilia N^ 50259) Classe 1959. Giornalista professionista dal 1992. Sono stato capo dell'Ufficio stampa della Provincia regionale di Catania e redattore di Telecolor. Dal 1984 corrispondente del Giornale di Sicilia, dal 2020 di Tgs e di Freepressonline. Nel 2008 nominato Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.