04 Giugno 2024

Povertà in crescita, lo dice la Caritas Diocesana

Povertà in crescita, lo dice la Caritas Diocesana

Povertà in crescita negli ultimi cinque anni. I numeri della Caritas diocesana fotografano l’aumento del 34% dei servizi in città

Asec Trade S.r.l.

 

Catania è sempre più povera. Lo rivelano i numeri: le richieste di aiuto registrate dai servizi della Caritas diocesana evidenziano una crescita allarmante con 356.259 interventi nel corso del 2023, quasi 13mila in più rispetto al 2022. Allargando l’analisi al quinquennio 2019-2023, la rilevazione evidenzia in maniera più strutturata le difficoltà economiche e sociali della città attraverso il punto d’osservazione dell’azione della Caritas sul territorio: +119mila interventi tra il 2019 e il 2023, passati da 237mila a 356mila, facendo segnare un +34%. I numeri esprimono lo spirito di servizio di centinaia di volontari che operano grazie anche all’8xmille alla Chiesa Cattolica e alle donazioni di cittadini, aziende e associazioni del territorio e in profonda interconnessione con le istituzioni e gli altri servizi di aiuto locali.

L’Help Center della Caritas, in piazza Papa Giovanni XXIII, è un pronto soccorso sociale che quotidianamente, festivi inclusi, garantisce ascolto e interventi di supporto a persone vulnerabili per colazione, cena, vestiario, prodotti per l’infanzia, offrendo inoltre servizi igienici e una doccia calda. In campo, oltre ai servizi a bassa soglia, anche forme di supporto più complesse che si costruiscono su misura in relazione alle esigenze degli utenti per consentire anche opportunità di ripresa autonoma: le accoglienze per donne vittime di violenza con minori, le consulenze dedicate al disbrigo delle pratiche burocratiche, il sostegno economico per il pagamento delle utenze, l’attività di consulenza legale e psicologica e mediazione bancaria tramite il microcredito.

Un’opera meritoria da parte di tanti volontari che è stata sottolineata dall’arcivescovo Luigi Renna e dal direttore della Caritas, don Nuccio Puglisi. Un dato su tutti, considerato che

la richiesta di cibo è una delle necessità più facilmente risolvibili. Nel corso del 2023, l’elemento numericamente più significativo si conferma nella mensa dell’Help Center della Stazione Centrale. I volontari, operando in gruppi che coprono l’intera settimana, preparano e distribuiscono pasti caldi e altri beni di prima necessità per circa 750 interventi alimentari al giorno (+50 pasti rispetto al 2022), pari a 277.695 all’anno. Direttamente collegata all’azione della mensa è l’unità di strada che nelle ore serali ascolta, col supporto dei medici volontari, e consegna pasti caldi, coperte e altri beni di prima necessità ai senza dimora per quasi 40mila interventi annui.

 

Ultimo aggiornamento

Daniele Lo Porto

Daniele Lo Porto

Daniele Lo Porto (OdG Sicilia N^ 50259) Classe 1959. Giornalista professionista dal 1992. Sono stato capo dell'Ufficio stampa della Provincia regionale di Catania e redattore di Telecolor. Dal 1984 corrispondente del Giornale di Sicilia, dal 2020 di Tgs e di Freepressonline. Nel 2008 nominato Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.