03 Giugno 2024

Paternò: “Ho un altro. Ti lascio”, e scoppia il putiferio

Paternò: “Ho un altro. Ti lascio”, e scoppia il putiferio

A Paternò un inseguimento fino alla caserma dei Carabinieri tra un giovane lasciato durante un pranzo e i due amanti clandestini. 

Asec Trade S.r.l.

Un pranzo domenicale non proprio tranquillo, quello passato da due fidanzati, 19 anni lei e 36 lui. Lei, in presenza anche di altri commensali, ha improvvisamente annunciato a tutti la fine della loro relazione sentimentale. “Ho un altro. Ti lascio”. Il 36enne ha una reazione violenta e aggredisce i due amanti.

Inizia una fuga per le strade di Paternò che finisce davanti la caserma dei Carabinieri. Qui il militare all’ingresso, già avvertito dell’accaduto li fa entrare chiudendo il portone. Subito dopo arriva l’amante tradito con in mano una grossa pietra. A calmare il giovane sono intervenuti altri militari.  All’interno della caserma la 19enne ha esposto querela verso il 36enne, già ammonito dal Questore per maltrattamenti. Poi l’uomo è stato arrestato.

L’Autorità giudiziaria ha disposto il divieto di avvicinamento alla persona offesa ed i prossimi congiunti con il divieto tassativo di comunicare con gli stessi.

Nella circostanza, è opportuno ricordare che “noi Carabinieri possiamo aiutarti”: se sei vittima di maltrattamenti, puoi chiedere aiuto e supporto tramite i numeri 112 NUE o 1522 entrambi disponibili h24, oppure puoi recarti presso un qualsiasi presidio dell’Arma dei Carabinieri presente sul territorio nazionale. “Non restare in silenzio … chiedi aiuto!”

Potrebbe anche interessarti: Maltrattamenti in famiglia, 50enne finisce in carcere

Salvo Giuffrida

Salvo Giuffrida

Salvatore Giuffrida (OdG Sicilia N^ 171391). Classe 1970 giornalista (ex chimico). Il mio motto: “Seguire ma mai inseguire”.