16 Maggio 2024

Biancavilla, gioca lo stipendio della moglie alle macchinette

Biancavilla, gioca lo stipendio della moglie alle macchinette

A Biancavilla un 51enne del posto, disoccupato e pregiudicato, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale

Asec Trade S.r.l.

Quando la pattuglia è arrivata ha tranquillizzato la donna che, spaventata, era scesa in strada ad attendere i soccorsi. Poi, i militari, hanno udito l’uomo inveire violentemente contro i familiari.

In casa i Carabinieri hanno trovato inequivocabili tracce di violenza:

mobili e porte rotte e, sul pavimento, soprammobili in frantumi e cocci di vetro, oltre ad un libro che era stato dato alle fiamme nella cucina.

I Carabinieri hanno avviato i necessari accertamenti per comprendere esattamente la dinamica dei fatti

Ascoltando le dichiarazioni della vittima, hanno scoperto, che il 51 enne, in stato di alterazione psico-fisica, aveva iniziato a inveire contro la propria moglie per futili motivi e le aveva versato del detersivo per i piatti sui capelli, spargendolo anche per tutta la cucina.

Il 51enne non era nuovo a tali atteggiamenti aggressivi nei confronti di tutto il nucleo familiare

Nel 2016 era già stato denunciato dalla donna che, insieme ai figli, era stata trasferita presso una comunità protetta. Tuttavia, era riuscito a convincere la moglie a tornare a vivere con lui e si faceva mantenere da lei, regolarmente impiegata, sperperando lo stipendio alle slot machine.

Con la continua minaccia di recarsi presso il luogo di lavoro di lei si faceva consegnare il bancomat e lo adoperava per giocare alle “macchinette”.

L’uomo è stato arrestato e condotto presso il carcere di Catania Piazza Lanza.

redazione

redazione