11 Maggio 2024

Zona pedonale Castello Ursino, tutti contro Trantino

Zona pedonale Castello Ursino, tutti contro Trantino

È ancora tutto da scrivere il futuro della zona pedonale Castello Ursino. Per adesso c’è “solo” una delibera di Giunta.

Asec Trade S.r.l.

Contro le associazioni di residenti e commercianti della zona che temono disagi e un collasso delle loro attività. Per questo martedì 14 maggio riferiranno i loro dubbi e perplessità alla conferenza dei capigruppo del Consiglio comunale, presieduto da Sebastiano Anastasi. A questo incontro si arriva dopo che lo stesso senato cittadino, con una mozione, aveva chiesto la stipula di protocolli d’intesa con le associazioni di categoria. Il sindaco Enrico Trantino ha avuto due incontri ma, dopo il secondo, le parti sociali hanno inviato lettere al Consiglio comunale e hanno scelto come luogo di ascolto e di confronto la capigruppo e le commissioni di merito e non la Giunta. Martedì 14, a porte chiuse, ci sarà questo incontro a cui parteciperanno Confcommercio, Confartigianato, Confesercenti, Assoesercenti e Mio Italia.

Graziano Bonaccorsi (M5S): “È uno spreco di fondi comunitari”

La delibera Trantino prevede una chiusura al traffico soft con l’interdizione al passaggio degli automezzi solo nelle ore serali. Il nodo resta quello del piano viario intorno al Castello Ursino. Il consigliere del Movimento Cinque Stelle, Graziano Bonaccorsi sottolinea come manchi a Catania un piano integrato del traffico. “Bisognerebbe pensare a questo e capire come si muove il traffico in città prima di idealmente ipotizzare di creare dei parcheggi dove veicolare il traffico che si vuole togliere dal centro dove si istituiscono le Ztl. Creare parcheggi nei pressi delle zone chiuse al traffico è inutile. Bisogna invece creare un piano integrato di trasporto per portare lì le persone.  Quello che vediamo è solo approssimazione, solo disordine. Andando avanti così andrà sempre peggio perché appunto non abbiamo un piano. Stiamo solo sprecando i fondi comunitari, per esempio con una inutile pista ciclabile in via Varese solo per non perdere i finanziamenti per le ciclabili vicino le stazioni della Metro”.

Pedonalizzazione Castello Ursino, Maurizio Mirenda: “Turismo non al livello di altre città”

Maurizio Mirenda, consigliere comunale della DC riferisce che il sindaco Trantino è “fermo” sulle sue posizioni. E poi commenta: “Se è vero che ci vogliamo adeguare giustamente a tutte quelle che sono le città più importanti a livello europeo per dare apertura al turismo e quant’altro, è anche vero che noi non siamo né Roma, né Venezia, né Genova, siamo Catania e per stare prima ci dobbiamo preparare tutto ciò con parcheggi e quant’altro. Dopodiché possiamo continuare a fare quello che stanno facendo le grandi città”. Intanto, la delibera di Giunta non è stata ancora applicata, lasciando aperti i varchi di ingresso a piazza Federico di Svevia.

Salvo Giuffrida

Salvo Giuffrida

Salvatore Giuffrida (OdG Sicilia N^ 171391). Classe 1970 giornalista (ex chimico). Il mio motto: “Seguire ma mai inseguire”.