10 Maggio 2024

Spaccia droga al Castello Ursino

Spaccia droga al Castello Ursino

Il 26enne, attivo nella vendita di droga al Castello Ursino, si riforniva tra i vicoletti di piazza Stesicoro. Sequestrate ecstasy, ketamina e cocaina.

Asec Trade S.r.l.

Non si fermano le attività di prevenzione e repressione dei reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti operate da parte dei militari dell’Arma di Catania, volte a contrastare una delle maggiori fonti di approvvigionamento della criminalità organizzata.

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante hanno arrestato un pusher 26enne di origini straniere. Residente nel quartiere Angeli Custodi, cedeva anche droghe sintetiche.

I militari hanno osservato come il giovane, fosse estremamente “operoso” tra le vie del centro della città, in particolar modo in zona Castello Ursino.  Qui  tra una telefonata e l’altra al suo cellulare, avvicinava passanti e cedeva loro piccole confezioni di plastica, ricevendo in cambio banconote.  Ciclicamente, il ragazzo si allontanava da Piazza Federico di Svevia per raggiungere, a piedi, i vicoletti nei pressi di Piazza Stesicoro dove si riforniva di droga. Poi, dopo aver fatto perdere le sue tracce, tornava nella sua piazza di spaccio.

L’arresto dello spacciatore di droga del Castello Ursino

I Carabinieri hanno deciso di far scattare il blitz proprio quando il 26 enne stava rientrando da Piazza Stesicoro, certi che si fosse già rifornito di droga. Lo spacciatore, appena si è visto circondato dai i militari che lo, ha in vano tentato di fuggire.

Il pusher è stato trovato in possesso di sostanze psicoattive e psichedeliche: “MDMA” (ecstasy) in pietra del peso di 7,5 grammi, e Ketamina, sempre in pietra, del peso di 4,5 grammi oltre a una bustina di marijuana.

Queste sostanze sintetiche, altamente pericolose per chi ne fa uso, sono dei derivati delle amfetamine.  In questo caso sotto forma di cristalli solubili in acqua agiscono come stimolatori del sistema nervoso centrale. Con la produzione di dopamina causano ansia, confusione, insonnia, deliri allucinatori e addirittura la morte. Tali droghe determinano inoltre facilmente assuefazione  ed è anche per questo motivo che sono estremamente pericolose.

I Carabinieri lo hanno arrestato  e ai arresti domiciliari. Sequestrate le droghe ritrovate.

 

Potrebbe anche interessarti: Spacciavano droga in piazza Maravigna

 

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione