07 Maggio 2024

Finto Carabiniere chiedeva documenti agli automobilisti

Finto Carabiniere chiedeva documenti agli automobilisti

Il finto Carabiniere chiedeva i documenti agli automobilisti fermi ai semafori. La strana storia è stata scoperta dai veri militari dell’Arma di Acireale.

Asec Trade S.r.l.

Un 55enne del di Acireale è accusato di  “illecita detenzione di segni distintivi, contrassegni o documenti di identificazione in uso ai Corpi di polizia”, e per “usurpazione di titoli o di onori”.

 

Nella mattinata alcuni cittadini hanno telefonato in caserma per riferire che, mentre si trovavano fermi ai semafori di viale Cristoforo Colombo, un uomo li aveva avvicinati a bordo di uno scooter. Questi, dopo aver sfoggiato una placca in metallo raffigurante la fiamma della Benemerita, aveva intimato loro l’esibizione dei documenti di guida.

In quei momenti gli automobilisti erano chiaramente rimasti perplessi dallo strano modus operandi del finto Carabiniere. La “messa in scena” infatti durava fortunatamente solo pochi istanti, poiché il soggetto, dopo poco, risaliva sul suo scooter e si allontanava.

La scoperta del finto carabiniere

Immediate le indagini da parte dei Carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Acireale. Grazie alla profonda conoscenza del territorio e all’esame dei filmati delle telecamere di videosorveglianza presenti nel paese, in meno di 24 ore hanno rintracciato il 55 enne.  Quando i militari hanno bussato alla sua porta, l’uomo ha dovuto rinunciare alle sue “velleità da Carabiniere” ed è rimasto in silenzio, a testa bassa.

Durante la perquisizione dell’appartamento dove viveva, i militari hanno recuperato la placca in metallo contraffatta riportante la fiamma dell’Arma.

Nel garage trovato lo  scooter bordeaux  che l’uomo adoperava per i suoi fantasiosi “posti di controllo volanti”. I Carabinieri hanno poi scoperto altro. Nascoste in uno scatolone, 4 giacche a vento dell’Arma di colore blu,  ormai in disuso da diversi anni, 3 pantaloni con bande rosse laterali e 1 giacca da uniforme.

Le indagini per comprendere come l’uomo sia entrato in possesso di quel materiale sono ancora in corso, nel frattempo, però, i militari hanno sequestrato il tutto.  L’uomo è stato deferito  alla Procura della Repubblica di Catania.

Ultimo aggiornamento

Salvo Giuffrida

Salvo Giuffrida

Salvatore Giuffrida (OdG Sicilia N^ 171391). Classe 1970 giornalista (ex chimico). Il mio motto: “Seguire ma mai inseguire”.