02 Maggio 2024

Rifiuti e paradossi al Villaggio Sant’Agata. E dintorni

Rifiuti e paradossi al Villaggio Sant’Agata. E dintorni

Rifiuti Villaggio Sant’Agata | Il Catania Spazio Sport viene rispettato e utilizzato, ma all’esterno le floride discariche rischiano di rovinare il progetto virtuoso.

Asec Trade S.r.l.

L’immagine stride, ma si tratta di abitudini da sradicare. La sinergia fra tutte le direzioni comunali (Ecologia, Manutenzioni e Sport) è massima – assicura l’assessore Sergio Parisi (Sport e Politiche comunitarie) – stiamo potenziando le isole ecologiche e la comunicazione ai cittadini sulla raccolta differenziata”.

 

Le immagini risalgono al lungo ponte tra il 25 aprile e 1 maggio appena concluso al Catania Spazio Sport del Villaggio Sant’Agata e confermano un’abitudine ancora dura a morire: quella di buttare i rifiuti la dove c’erano i cassonetti. L’aggravante è che a farlo sono gli stessi residenti, noncuranti del danno ambientale, se non di immagine creato.

 

Un altro incivile in azione

Abbiamo anche  “beccato” un padre con bimbo piccolo al seguito rimpinguare il cumulo di rifiuti accumulato a ridosso del muro del Catania Spazio Sport. All’ingresso il “panorama” se possibile peggiora, con tanto di stormi di piccioni intenti a cercare qualcosa di commestibile. Ma lì c’è di tutto e di più. Proprio dove entrano ed escono bimbi, ragazzi, famiglie che il Catania Spazio Sport lo usano eccome. E all’interno, è la sorpresa, lo Spazio Sport è estremamente rispettato. Non sfugge però il “santino” dedicato ad un ragazzo defunto attaccato proprio all’entrata, come se fosse “cosa loro”, e non un bene comune.

Da un lato – spiega Parisi – siamo fieri di vedere come gli Spazi Sport siano stati ben accolti, vengano utilizzati e rispettati. Al Villaggio Sant’Agata in particolare ricordo ancora il primo sopralluogo, quando l’area era chiusa, in degrado, considerata perduta. Questa, come in altre parti della città, è stata una scommessa dell’amministrazione Trantino, iniziata con la giunta Pogliese. Siamo fiduciosi, siamo sulla strada giusta e tutte le direzioni coinvolte, Ecologia, Manutenzioni, Sport e Politiche comunitarie, stanno lavorando in sinergia per non arretrare di un passo”.

 

Potrebbe anche interessarti: Abbandono rifiuti, multe salate e denunce penali

 

Ultimo aggiornamento

Maria Elena Quaiotti

Maria Elena Quaiotti

Maria Elena Quaiotti, Tessera Odg n. 184727 Odg Lombardia. Pavese di nascita, mezzosangue cilena, dall’insana (o forse no?) curiosità. Per asper ad astra, perfino in Sicilia.