01 Maggio 2024

Daniele Garozzo: il ritiro dalla scherma in punta di fioretto

Daniele Garozzo: il ritiro dalla scherma in punta di fioretto

Daniele Garozzo annuncia il suo ritiro dalla scherma. A pochi mesi dalle Olimpiadi di Parigi (sarebbe stata la sua terza). E lo fa nel modo più attuale possibile: attraverso i suoi profili social

Asec Trade S.r.l.

In punta di fioretto ha vinto. In punta di fioretto scende dalla pedana.

Non un gioco di parole. Proprio il fioretto con cui ha scritto pagine dello sport, che hanno valicato i limiti nazionali diventando patrimonio mondiale, rendendo ancor più grande la scherma, già immensa di suo, che con lui è diventata divina.

Per ogni stoccata messa (ma anche per quelle prese), ha regalato agli appassionati di sport emozioni fortissime. Uniche. Sensazioni che hanno fatto palpitare i cuori. E quel cuore, il suo cuore, che ha dato così tanto, adesso ha acceso la luce della colonnina e ha detto che è stata messa la stoccata finale.

Non si potrà più accendere per lui. Né a Parigi per le Olimpiadi (sarebbe stata la terza – nelle due precedenti ha vinto un oro e un argento individuali), né per altre gare. Resterà comunque il capitano di una squadra eccezionale. Rimarrà “il più grande fiorettista italiano degli ultimi 20 anni” come suo fratello Enrico (spadista medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio 2016) l’ha definito proprio sui social, e sarebbe un peccato non condividerne il pensiero.

L’ANNUNCIO DI DANIELE GAROZZO SUI SOCIAL E LE REAZIONI

 

Daniele Garozzo

*foto del suo post Instagram

Nel giorno che precede l’avvio della 60° edizione del Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” – il Trofeo Kinder joy of Moving che assegna il titolo nazionale ai giovani schermidori italiani (fino ai 14 anni) nelle tre armi (fioretto, spada e sciabola), da cui ogni schermidore passa per iniziare il lungo cammino agonistico, Daniele Garozzo comunica il suo ritiro dalla scherma. E lo fa nel modo più attuale possibile: attraverso i suoi profili social (clicca qui per leggere il suo post integrale). Il numero dei commenti è crescente ogni minuto di più (629 mentre stiamo scrivendo, con 10.437 like) e leggerne i contenuti, è davvero strabiliante.

Da Paolo Pizzo al fratello Enrico Garozzo, da Rossella Fiamingo a Giorgio Avola. Ed ancora Tommaso Marini, Alessio Foconi, Margherita Granbassi, Elisa di Francesca, Mara Navarria, Marco Fichera… tutti schermidori italiani direte, vero, ma non solo. Perché tra i vari  commenti troviamo quello che arriva dal profilo ufficiale della Juventus o dell’atleta di salto in alto Gianmarco Tamberi (campione olimpico ai Giochi di Tokyo 2020).

Commento di Marco Fichera su Daniele Garozzo

Daniele Garozzo ha vinto di tutto: un’Olimpiade, quattro Mondiali, tre Europei, sei titoli italiani. Giusto per fare un minimo di elenco. Ma “minimizzare” la carriera di uno sportivo così “talentuoso” (facciamo un altro furto rubando l’espressione di Marco Fichera che abbiamo riportato qui a fianco) al suo palmares, sarebbe fare un torto al grande uomo che è. Anche fuori dalla pedana.

IL CAMPIONE OLIMPICO CHIUDE UNA PAGINA DI SPORT

Con il ritiro dalla scherma si chiude una pagina del grande libro dello sport, che rende ancor più viva la botta finale messa a segno a Rio de Janeiro nell’estate del 2016 (clicca e vedrai l’assalto) contro Alexander Massialas, e la rincorsa lungo la pedana.

Perché la scherma insegna che in pochissimi istanti, bisogna capire e decidere se attaccare, difendere, parare, rispondere. Fare la mossa perfetta. Insomma, essere la persona giusta nel momento giusto.

squadra di fioretto nazionale con Daniele Garozzo

squadra italiana di fioretto 

Ora il “dott” Garozzo (il campione olimpico si è laureato nel marzo del 2022 con 110 e lode alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università “Tor Vergata” di Roma) sfrutterà la capacità acquisita in pedana, per stilare le sue diagnosi.

E la grande foto che campeggia nell’atrio del palazzetto dello sport di Santa Venerina, sede della sua storica e originaria società di appartenenza – il Club scherma Acireale -, che ritrae i siciliani alle Olimpiadi, resterà sempre a futura memoria per i tanti schermidori che proprio lì, su quelle pedane, inizieranno ad innamorarsi di questo magnifico sport.

En garde prêt allez… per una nuova avventura!

*leggi su Daniele Garozzo

Ultimo aggiornamento

Simona D'Urso

Simona D'Urso

Giornalista sin dai primi passi al liceo, poi all’interno della facoltà di Lettere moderne, quindi nella vita di tutti i giorni, ha fatto di questa professione il suo motto: conoscere per sapere, sapere per vivere meglio. Iscritta all'Ordine nazionale dei Giornalisti, è specializzata negli Uffici stampa, ma la cronaca ha il suo fascino.