29 Aprile 2024

A Catania i Campionati italiani Tennistavolo fisdir

A Catania i Campionati italiani Tennistavolo fisdir

Sì sono svolti al Pala Nitta di Catania i campionati italiani di tennistavolo che hanno assegnato i titoli nelle categorie II1, II2 e promozionale per l’anno agonistico 2024.

Asec Trade S.r.l.

La società organizzatrice -ASD Fiamma Mico Riposto- si è spesa affinché dell’evento potesse restare un bellissimo ricordo per tutte le società partecipanti ed ha certamente raggiunto l’obiettivo. Il COL, diretto dal delegato provinciale di Catania Fisdir Claudio Pellegrino, ha manifestato grandi capacità organizzative, curando ogni necessità. I più di 50 atleti iscritti alla manifestazione si sono esibiti in performance di alto livello tecnico e lo spettacolo è stato molto emozionante e profondi valori sportivi.

“Ringrazio di cuore la Fitet Sicilia per la grande collaborazione dimostrata e lo staff Fisdir per le competenze e la professionalità messe a servizio dell’evento”, commenta Marzia Bucca. “Innanzitutto mi complimento con l’ASD Fiamma Riposto per tutta l’organizzazione del Campionato Italiano di TennisTavolo FISDIR curato nei minimi particolari”.

Al campionato hanno partecipato 16 società con oltre 60 partecipanti, le società presenti per oltre il 50% erano siciliane, zoccolo duro del tennis tavolo fisdir, le altre, tranne una presenza di Reggio Calabria e Matera, erano tutte del nord, questo significa che c’è ancora molto da fare per rendere uniforme questa attività. Sicuramente sarebbe necessaria una progettualità tra Marzia Bucca e i delegati regionali Fisdir per cercare, insieme alla Fitet, ragazzi con disabilità intellettiva all’interno delle società Fitet.

Per onestà intellettuale devo dire che Marzia Bucca ha portato avanti un progetto che purtroppo si è arenato, nell’ultimo campionato Italiano Fitet abbiamo trovato un ragazzo Down che già da anni pratica questa disciplina, a dimostrazione di quanto detto. Il podio nell’individuale è stato ancora una volta conquistato da Marco Cacioli e Jessica Spampinato, ma lil ivello dei nostri pongisti è sicuramente in crescita da quanto visto nei vari incontri e dobbiamo ringraziare il grande lavoro svolto dalle società e dai loro tecnici, esprimo pertanto il mio compiacimento e la mia gratitudine a tutti coloro si dedicano alla crescita dei nostri ragazzi e soprattutto al circolo etneo che vinto il titolo italiano di società”, il commento di Gaspare Majelli.

redazione

redazione