22 Aprile 2024

Conclusa stamattina “La Gran Fondo Enerwolf”

Conclusa stamattina “La Gran Fondo Enerwolf”

Sullo splendido percorso di Antillo si è corsa stamani la Gran Fondo Enerwolf, giunta al 22esimo atto.

Asec Trade S.r.l.

Si è rivelato un successo la Granfondo Enerwolf, giunta al 22esimo atto. A organizzare la gara in mountain bike più antica in Sicilia l’asd Enerwolf del presidente Carmelo Miuccio con il patrocinio dell’ente di promozione sportiva Csain. Alla gara – valida come terza prova Open Speed e della prima delle Regioni  hanno partecipato 61 atleti – che si sono cimentati nella mediofondo e nella granfondo su un percorso che anche quest’anno non ha dato tregua. La partenza è stata data regolarmente nella splendida cornice del Centro Polivalente sportivo di Antillo, comune del Messinese, molto sensibile alle tematiche sportive. Le condizioni meteo non hanno agevolato la massiccia partecipazione (12 gradi) di un evento, patrocinato dallo Csain, rappresentato dal responsabile del settore ciclismo Elvio Sigona – e valido quale terza prova del circuito Openspeed e come prima delle Regioni d’Italia predisposta dal settore ciclismo.

LA CLASSIFICA ASSOLUTI. Era il favorito alla vigilia sul percorso di 43,7 per un dislivello di 1487 metri. Il pronostico è stato rispettato. È arrivato il primo del lungo. Nicola Venuti – categoria senior1/M1 –  ha percorso la distanza del giro lungo in 1h 55 minuti e 48 secondi (Bike Marino Messina). Secondo assoluto è stato Giuseppe Sofia (categoria Junior/El-sport), tesserato per la Special Bikers, che si è piazzato a cinque minuti e 19 secondi del vincitore. Terzo assoluto numero Paolo Vecchio – categoria Veterani 2/M4 capace di salire sul podio grazie a una prova importante culminata con il tempo di 2 ore e 2 minuti. Più staccati gli altri concorrenti che completato la Top Ten: quarto posto per Francesco Di Bella (Junior, Bike Marino), giunto a 9’ e 47”; quinto Andrea Russo (Junior/Enerwolf) che chiude tre secondi più tardi; sesto Giuseppe Chiarenza (Senior/M2, Driz Bikers 3000), quasi a ridosso di Russo nel finale; settimo Salvatore Lo Faro (Junior; Velo Club); ottavo Dario Parisi (Senior/M2, Bike Marino); nono Stefano Legato (Veterani 1/M3; Velo Club); decimo Gianluca D’Amico (Senior 2/M2; Bike 1275)

MEDIOFONDO. Il primo classifico della mediofondo – di 33 km e 600 metri per un dislivello di 950 metri – è stato Antonino De Marco (Team Bike del Tirreno), Debuttanti, che ha corso la distanza in 1h 47. Precedendo nella classifica finale Giovanni Zappalà (SuperG/M7, tesserato per la Bike 1275) e Giovanni Pietropaolo categoria M7 del Team B Em Race. Francesca Maria Rigano, tesserata per la società organizzatrice, si è imposta completando il percorso in 2 ore e 26 minuti. Hanno corso anche l’E-Bike. Bartolomeo La Cava (Team Bike del Tirreno) si è imposto in un’ora e 11 minuti, risultando il primo a tagliare il traguardo nella giornata, precedendo Salvatore Torrisi.

SOCIETA’. Ventidue le società al via. La vittoria della classifica speciale è andata al Bike Marino Messina con 85 punti, seguito dal Bike 1275 con 68 punti. Il podio è completato dalla Enerwolf con 39, brava a precedere di un solo punto la Team Bike del Tirreno. La Special Bikers completa la Top Five con 22 punti.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione