15 Aprile 2024

A Santa Venerina la XII edizione di Femminile Plurale and Friends

A Santa Venerina la XII edizione di Femminile Plurale and Friends

Il cine teatro Eliseo di Santa Venerina XII Edizione di “Femminile Plurale and Friends”, una manifestazione culturale che premia l’Arte, la Cultura e le Professionalità femminili locali che, con le loro competenze, contribuiscono al progresso sociale, economico e umano del dinamico e laborioso centro etneo, distinguendosi in ambito nazionale ed anche all’estero.

Asec Trade S.r.l.

La manifestazione organizzata dall’Associazione Storia Sviluppo Territoriale, presieduta dal Gesuele Sciacca, in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Santa Venerina, diretta artisticamente da Giovanni Vecchio, coralmente riconosciuto come il deus ex machina e anima dell’organizzazione, ha centrato anche quest’anno gli obiettivi, trascinando il pubblico in un’atmosfera di emozioni , durante la consegna dei riconoscimenti e dei qualificati interventi di musica e di spettacolo. Tra gli intervenuti erano presenti il sindaco Santo Antonio Raciti e gli assessori Alfina Marino (Pari Opportunità) e Rosario Mario Di Maria (Cultura).

A condurre la serata il giornalista Mario Pafumi, che ha approfondito la conoscenza dei premiati , mettendone in risalto competenze e professionalità, attraverso interviste mirate.
Ad aprire la serata di premiazione, sul palco , la giornalista e scrittrice Maria Cristina Torrisi, che con sintetica incisività ha parlato della condizione femminile oggi, attraverso la ricostruzione storico cronologica dei principali achievement sociali e giuridici delle donne, sottolineando quanto ancora occorre fare per giungere ad una effettiva parità. Alla Torrisi, il presidente dell’Associazione organizzatrice, Gesuele Sciacca, ha consegnato una targa di riconoscimento per l’attività culturale, mentre un omaggio floreale le è stato consegnato dalla vicepresidente Teresa Maccarrone.

A seguire, un momento interessante è stato costituito dall’intervento di Sebastiano Lanza che ha presentato la sua particolare indagine statistica sulle migrazioni dei giovani di Santa Venerina trasferitisi al Nord o all’Estero negli ultimi dieci anni .
La passerella dei premiati, ha visto susseguirsi sul palco, al microfono del conduttore che ce ne hanno fatto apprezzare i talenti: Loredana Geremia, medico di assistenza primaria presso il distretto sanitario di Acireale; Rosalba Giuffrida, artigiana che opera in tutta la Sicilia; Adele Maugeri, che ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Biologia ed Ecologia vegetale; Claudia Puglisi, vice ispettore tecnico alla Polizia di Stato. Un Premio alla Memoria, ritirato dal figlio, è stato assegnato a Maria Quattrocchi Musumeci, sarta affermata che ha esercitato la sua professione per oltre ottant’anni.
Anche quest’anno, continuando un’iniziativa avviata lo scorso anno, sono stati premiati anche tre “Friends” , uomini che col sostegno delle donne (madri o mogli) si sono affermati nei loro settori di attività: Rosario Fresta, Presidente dell’ANCE Catania e componente del consiglio generale ANCE nazionale; Salvatore Musumeci, dirigente scolastico e cultore di storia contemporanea del Meridione e di storia della Sicilia; Francesco Russo, attore, regista, scrittore ed artista autore di testi teatrali.
Nel corso della kermesse è stata ricordata con particolare commozione la figura dello scienziato Nando Romeo, recentemente scomparso in modo misterioso e sulla cui vicenda sono in corso indagini da parte dell’Interpol.

Non sono mancati i momenti di spettacolo, aperti dal duo Gesuele Sciacca – Daniela Greco ; i giovani performer della BMA, Accademia dello Spettacolo di Giarre ed Enna; il cantante Orazio Giovanni Vecchio; la Corale polifonica “Don Antonino Maugeri”, diretta dal Maestro Francesco Mangiagli. Ospite d’onore , Carmen Bisicchia, nota per aver partecipato a “Tali e Quali Show”, il programma di Carlo Conti su Rai 2, dove ha interpretato una canzone di Iva Zanicchi.
A tutti i premiati sono state consegnate targhe e omaggi.

Agata Trovato

Ultimo aggiornamento

Daniele Lo Porto

Daniele Lo Porto

Daniele Lo Porto (OdG Sicilia N^ 50259) Classe 1959. Giornalista professionista dal 1992. Sono stato capo dell'Ufficio stampa della Provincia regionale di Catania e redattore di Telecolor. Dal 1984 corrispondente del Giornale di Sicilia, dal 2020 di Tgs e di Freepressonline. Nel 2008 nominato Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.