12 Aprile 2024

Polizia locale, controlli in pescheria e viale Rapisardi

Polizia locale, controlli in pescheria e viale Rapisardi

I controlli  svolti dalla Polizia Locale in esecuzione degli specifici indirizzi impartiti dagli organi di vertice dell’Amministrazione.

Asec Trade S.r.l.

Stavolta sono state sottoposte a serrati controlli sul rispetto del Codice della strada e delle normative commerciali le zone della Pescheria, di Viale Mario Rapisardi e Piazza dei Martiri.

In particolare, nell’area circostante alla Pescheria aperta alla viabilità vale a dire Piazza Borsellino e delle Vie Plebiscito, Cristoforo Colombo, Lavandaie, Pardo, Mulino S. Lucia e Dusmet, sono stati elevati 150 verbali di violazione al Codice della Strada – soprattutto per soste in doppia fila, sui marciapiedi, passaggi pedonali e aree di intersezione.

Comminati anche 3 verbali amministrativi per occupazione di suolo pubblico e mancanza di autorizzazioni alla vendita ai danni di 2 venditori ambulanti di prodotti ortofrutticoli in Via Pardo, ai quali sono stati sequestrati i prodotti posti in vendita devoluti in beneficenza alla Caritas.

I controlli nell’area del Viale Mario Rapisardi hanno riguardato anche la Piazza S. Maria di Gesù, la Via Cifali e la Via Franchetti e hanno portato alla redazione di 155 verbali al codice della strada, soprattutto per soste in seconda file e sul marciapiedi, 8 verbali amministrativi nei confronti di 3 venditori ambulanti di prodotti ortofrutticoli, tutti operanti lungo il Viale Mario Rapisardi sprovvisti di ogni autorizzazione alla vendita e all’occupazione di suolo pubblico, ai quali è stata anche sequestrata la merce, poi devoluta in beneficenza.

Due pattuglie Annonarie hanno anche operato in Piazza dei Martiri al fine di contrastare l’ambulantato abusivo che intralcia la viabilità della piazza e limita la fruizione delle aree di sosta regolari.  L’operazione ha determinato la verbalizzazione di 4 venditori ambulanti di prodotti ortofrutticoli e di piante, anch’essi sprovvisti di ogni autorizzazione alla vendita e all’occupazione di suolo pubblico, con la redazione di 12 verbali amministrativi – per un importo complessivo di oltre 14.000 euro e 4 sequestri di merce immediatamente devoluta in beneficenza.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione