06 Aprile 2024

Pedonalizzazione a Catania: la scacchiera è pronta

Pedonalizzazione a Catania: la scacchiera è pronta

Pedonalizzazione a Catania. Aumentano le aree aperte, ma chiuse.
L’ultima in piazza San Francesco d’Assisi, dal 30 marzo. I pro e i contro fra passeggiate e chiusure di attività

Asec Trade S.r.l.

 

Il profilo Facebook Centro Storico Pedonale – Catania, pubblica alcune foto di scorci di piazza San Francesco, pedonalizzata di recente, che evidenziano tre aspetti: bellissimo barocco (che abbiamo ereditato), selciati stradali puliti (cosa insolita), e strade e piazze con pochi passanti. Alcuni commenti esprimono perplessità sulla chiusura della piazza.

Se ci spostiamo nella pagina Fb di Legambiente Catania, troviamo un post che recita: “Sembra un quadro. La nostra città sembra un quadro. Meno smog, meno rumore, più salute, più tranquillità. Avevamo chiesto la pedonalizzazione della piazza San Francesco nel passato. E adesso, finalmente, si è realizzata. Adesso chiediamo che la piazza Manganelli non sia un orrido parcheggio. Forse potrebbe essere pedonalizzata solo parzialmente e continuare ad essere ancora transitabile. Ad esempio, se si inserisse un ampio spazio verde al centro potrebbe non essere più il degradante tappeto di automobili che è adesso”.

pedonalizzazione piazza San FrancescoVista così, sembrerebbe che la scelta dell’Amministrazione comunale di rendere integrale l’interdizione al traffico veicolare e la pedonalizzazione di piazza San Francesco, alias piazza Cardinale Dusmet, sarebbe vincente. Decisione del sindaco Enrico Trantino, attuata d’intesa con il vicesindaco con delega alla Mobilità Paolo La Greca, “finalizzata a rendere più agevole e sicura per i pedoni la visione delle bellezze dello slargo prospiciente la chiesa di San Francesco d’Assisi con il monumento al beato cardinale Dusmet e gli spazi dedicati a Bellini nel Palazzo Gravina Cruyllas che affaccia sulla piazza”.
E per rendere ancor più chiara la delimitazione, il sindaco precisa: “Piazza San Francesco il cui accesso ai mezzi motorizzati verrà impedito da fioriere”.

Questa chiusura diventa di fatto un unicum con piazza Mazzini, pedonalizzata a settembre.

 

LA PEDONALIZZAZIONE DELLE AREE AGEVOLA O COMPLICA?

Ma ogni moneta ha due facce.

L’avvocato Giuseppe (“Peppino”) Lipera dice a gran voce che “Quest’Amministrazione fa chiudere le attività… il sindaco sembra determinato a trasformare la città in un labirinto di strade e piazze chiuse, minacciando così il sostentamento delle attività commerciali locali. Dopo aver mandato in rovina piazza Mazzini con la sua discutibile decisione di chiuderla al traffico, ora prende di mira piazza San Francesco dimostrando un totale disprezzo per l’economia locale e per il benessere dei cittadini”.

pedonalizzazione piazza San Francesco

Lorenzo Costanzo

E Lorenzo Costanzo, segretario confederale CIDEC, lancia l’allarme: “È preoccupante osservare come non si tuteli il lato commerciale di Catania. Prima di inibire il traffico, andrebbero valutate le soluzioni alternative che non penalizzino l’economia locale. A Catania mancano la legalità e la sicurezza”. Costanzo fa notare anche come “le scelte attuate da quest’Amministrazione, suggerite dal consulente Andrea Tartaglia, siano in realtà i programmi/piani di Enzo Bianco, proposti e proclamati anni e anni orsono”.

Come dire: cambiano i personaggi, ma la storia è sempre la stessa. Indipendentemente da come la pensiate, è bene prepararsi nel vedere chiuse altre piazze. La scacchiera è pronta: attendiamo la mossa vincente e poi vedremo chi dirà “scacco alla regina”.

 

 

Articoli correlati: Piazza San Francesco diventa area pedonale, Piazza Mazzini, permanenti le telecamere nell’area pedonale

 

Ultimo aggiornamento

Simona D'Urso

Simona D'Urso

Giornalista sin dai primi passi al liceo, poi all’interno della facoltà di Lettere moderne, quindi nella vita di tutti i giorni, ha fatto di questa professione il suo motto: conoscere per sapere, sapere per vivere meglio. Iscritta all'Ordine nazionale dei Giornalisti, è specializzata negli Uffici stampa, ma la cronaca ha il suo fascino.