18 Marzo 2024

Fleri festeggia il cinquantesimo di sacerdozio di mons. Alfio Russo

Fleri festeggia il cinquantesimo di sacerdozio di mons. Alfio Russo

A Zafferana Etnea sono stati festeggiati i 50 anni di sacerdozio di mos. Alfio Russo, parroco della comunità Maria Ss. del Rosario a Fleri.

ZAFFERANA ETNEA – I cinquant’anni di sacerdozio di mons. Alfio Russo, parroco della comunità Maria Ss. del Rosario a Fleri sono stati festeggiati sabato scorso durante una solenne celebrazione eucaristica presieduta da mons. Salvatore Genchi, Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Catania in rappresentanza di mons. Luigi Renna.

Presenti gli Arcivescovi emeriti di Catania mons. Salvatore Gristina e di Siracusa mons. Salvatore Pappalardo insieme ad altri presbiteri della Chiesa catanese, al cospetto di un’assemblea gremitissima di fedeli e parrocchiani, durante l’omelia mons. Russo ha ringraziato i numerosi presenti – tra cui il sindaco di Zafferana Etnea Salvo Russo – e ha ripercorso brevemente le tappe del suo cammino sacerdotale iniziato da ragazzo proprio a Fleri, quando allora era parroco don Salvatore Barbagallo. Dopo il periodo in Seminario a Catania, l’ordinazione sacerdotale e l’assegnazione alla Parrocchia di Fleri, alla morte di don Barbagallo, avvenuta accidentalmente il 30 aprile 1981, don Alfio Russo subentrò come guida della comunità qualche mese dopo, esattamente a partire dal 6 settembre di quell’anno.

Da quel momento, come hanno ricordato le autorità religiose e civili presenti alla Santa Messa intervenute per un breve indirizzo di saluto augurale, mons. Russo ha svolto ininterrottamente il suo ministero alternando una costante ed attiva presenza nel territorio di Zafferana Etnea e dell’intero Vicariato foraneo ad un’altrettanta e impegnativa partecipazione alla vita dell’intera Chiesa catanese, essendo stato tra l’altro per lungo tempo Economo dell’Arcidiocesi (con mons. Luigi Bommarito) e poi Presidente della Fondazione Opera Diocesana Assistenza (con mons. Gristina), impegni di grande responsabilità ai quali il prelato di Fleri non si è mai sottratto, coniugando sempre la prudenza del buon “padre di famiglia” con una pratica intelligenza visionaria.

Durante l’omelia mons. Russo, attaccatissimo anche emotivamente alla “sua” Fleri, non ha dimenticato di ricordare i difficili momenti vissuti dalla comunità parrocchiale, ovvero il terremoto del 19 e 25 ottobre del 1984 e il sisma di Santo Stefano del 26 dicembre 2018. Eventi drammatici che hanno segnato la vita di Fleri, obbligando la frazione di Zafferana Etnea ad un difficile e impervio cammino di ricostruzione. Ricostruzione che non è mai stata unicamente ristrutturazione edile e riprogrammazione urbanistica degli edifici e degli spazi, ma che è divenuta pure una difficile e controversa opera di nuova coesione del tessuto sociale ed economico.

Ultimo aggiornamento

Rosario Faraci

Rosario Faraci