04 Marzo 2024

La discoteca dell’hotel era abusiva

La discoteca dell’hotel era abusiva

Una vera e propria discoteca abusiva era stata allestita all’ultimo piano di un hotel del lungomare di Catania.

Asec Trade S.r.l.

Nella circostanza hanno accertato che nel roof top a vetri posto all’ultimo piano dell’hotel, adibito a ristorante per gli ospiti della struttura, si stava svolgendo una vera e propria serata danzante, con tanto di dj e con oltre 150 persone sorprese a ballare.

12 euro per accedere alla discoteca abusiva

Per accedere all’esclusivo evento, occorreva entrare nella hall dell’hotel e salire sull’ascensore che porta all’ultimo piano dello stabile dopo aver superato una rigida selezione operata da un buttafuori sulla base di una lista di ospiti ammessi. Giunti in terrazza, dopo aver pagato alla cassa la somma 12 euro e aver lasciato i cappotti nel guardaroba al costo di ulteriori 2 euro, i clienti potevano finalmente accedere alla sala ristorante, trasformata per l’occasione in una vera e propria discoteca.

I poliziotti – dopo aver accertato che la serata danzante non era stata autorizzata ed era priva delle prescritte autorizzazioni di legge quali il certificato di agibilità e la licenza del Questore – dopo aver identificato numerosi avventori hanno interrotto l’evento. A questo punto è stato identificato e indagato il titolare dell’hotel, un catanese di 34 anni che ha assistito a tutte le fasi dell’accertamento. All’uomo è stato contestato il reato di apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o trattenimento previsto dal Codice penale.

Nel corso del servizio, inoltre, è stato individuato e denunciato un parcheggiatore abusivo di 43 anni.

Ultimo aggiornamento

Salvo Giuffrida

Salvo Giuffrida

Salvatore Giuffrida (OdG Sicilia N^ 171391). Classe 1970 giornalista (ex chimico). Il mio motto: “Seguire ma mai inseguire”.