13 Febbraio 2024

Teatro Ambasciatori, 19 febbraio Andrea Paris in “Apparis Scomparis”

Teatro Ambasciatori, 19 febbraio Andrea Paris in “Apparis Scomparis”

Mago, illusionista, prestigiatore, mentalista, comico e attore. Andrea Paris, salito alla ribalta nazionale con il secondo posto ad ‘Italia’s got talent’, nel 2019, e con la vittoria, l’anno successivo, alla settima edizione di ‘Tu si que vales’, sarà protagonista il 19 febbraio, alle ore 21, al Teatro Ambasciatori di Catania, di ‘Apparis Scomparis’, travolgente show di magia e comicità.

Asec Trade S.r.l.

Al centro dello spettacolo di prestidigitazione e mentalismo c’è il pubblico, coinvolto in un’escalation di ritmo e comicità. Il risultato è una serata in cui gli adulti tornano bambini ed i bambini rimangono incantati dal quel mondo straordinario che è la magia.

Dopo un esordio, sin da giovanissimo, nella magia, Paris si dedica al teatro, frequentando corsi sullo studio e sulla caratterizzazione del personaggio. Una formazione che gli consente di inserire la parte attoriale nei suoi spettacoli di magia. “Un prestigiattore – ama definirsi Andrea Paris – Un mago sì, ma che regala pezzi di teatro e meraviglia durante le sue esibizioni“. Grazie ai successi televisivi, nel corso degli anni, Paris si esibisce in importanti teatri sia italiani che esteri, tra cui il Teatro Massimo di Palermo ed il Dubai Opera Theater, e nel CFN (Celebrity Fight Night Italy) organizzato dalla ABF per tantissime celebrità di Hollywood e del mondo dello spettacolo, tra cui Morgan Freeman, Sharon Stone, Antonio Banderas, Steven Tyler, Andrea Bocelli, David Foster, ecc. ecc. Lo spettacolo, tra carte, palline, corde e tanta ironia, è in grado di coinvolgere e appassionare il pubblico di tutte le età in situazioni surreali e divertenti.

“Apparis Scomparis è uno spettacolo di magia comica completamente interattivo – conclude l’artista –  Il pubblico sarà coinvolto sia a gruppi che, addirittura, per alcuni giochi, interamente, tutta la platea, in situazioni divertenti, surreali e magiche”.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione