16 Gennaio 2024

Studenti Reporter On Air – Laboratori di giornalismo radiofonico

Studenti Reporter On Air – Laboratori di giornalismo radiofonico

A Catania entra nel vivo il progetto promosso dall’associazione Catania lab che coinvolge 75 studenti degli istituti Boggio Lera e Vaccarini.

Mancanza di spazi pubblici, criminalità minorile, rifiuti, urgenza di soluzioni di mobilità alternativa. Ma anche alcune best practice, proposte innovative per una vita comunitaria più soddisfacente e un focus sulle dipendenze. Sono alcune delle tematiche più ricorrenti tra quelle emerse durante i primi incontri con gli studenti liceali che partecipano alla seconda edizione del progetto “Studenti Reporter On Air – Laboratori di giornalismo radiofonico”, promosso dall’associazione Catania Lab, con la partecipazione degli istituti catanesi E. Boggio Lera e G.B Vaccarini. 

Attraverso la coniugazione di elementi di cittadinanza attiva e nozioni di giornalismo, il progetto Studenti Reporter On Air – Laboratori di giornalismo radiofonico intende accrescere la coscienza civica e la conoscenza specifica su temi di interesse generale e comunitario, stimolando il confronto e il dibattito e promuovendo la partecipazione alla vita della collettività più consapevole attraverso l’interazione tra elementi dicittadinanza attiva e nozioni di giornalismo.

I 75 giovani destinatari impareranno a interpretare correttamente il loro ruolo di cittadine e cittadini, a esercitare i loro diritti e a riconoscere i propri doveri, senza limitarsi alla sola denuncia dei problemi ma proponendo gli interventi e le soluzioni possibili. In particolare, il progetto prevede lo svolgimento di tre laboratori di cittadinanza attiva e di giornalismo radiofonico e multimediale, finalizzati alla realizzazione complessiva di 30 puntate del format radiofonico Studenti Reporter. Ogni puntata assumerà la forma di un podcast della durata di 15 minuti, da trasmettere sia in FM sia in web streaming. Nel dettaglio, mentre Catania Lab, associazione con esperienza consolidata in campo radiofonico e nella costruzione di
reti di partecipazione, gestisce la parte programmatica e operativa, gli Istituti scolastici G.B Vaccarini e E. Boggio Lera sono le scuole destinatarie delle attività progettuali.  

Dopo la fase di avviamento, con la selezione dei partecipanti, la predisposizione del materiale e la calendarizzazione degli appuntamenti, il progetto è entrato nel vivo con i laboratori in cui i giovani redattori radiofonici hanno individuato i temi da affrontare per il loro percorso di elaborazione e costruzione di articoli e inchieste. Gli studenti, infatti, dopo la suddivisione in gruppi di lavoro e la scelta delle tematiche da trattare, hanno già cominciato a lavorare come un team di “studenti reporter”, con ruoli e mansioni specifiche, trasformando la classe in una vera e propria redazione.

L’esito finale di questo lavoro collettivo sarà la realizzazione di 30 podcast la cui registrazione verrà effettuata da tecnici specialisti che, a loro volta, insegneranno alcune nozioni base della registrazione e dell’editing radiofonico.      

Il progetto Studenti Reporter On Air si articolerà nel corso dell’anno scolastico e condurrà i giovani coinvolti a misurarsi con la cronaca, con le interviste, con l’approfondimento delle attività sociali e culturali del territorio, e con i loro protagonisti, in un contesto che riproduce i meccanismi e il modo di lavorare tipico di una redazione giornalistica. Inoltre, l’attività permetterà  l’acquisizione di competenze
relative al “fare” informazione, alla partecipazione alla vita di comunità, all’educazione alla legalità e alla parità di genere, all’educazione sanitaria e alla prevenzione delle dipendenze (focus di questa edizione cui verranno riservati momenti ad hoc con il coinvolgimento dell’Asp di Catania), oltre che ai vari mestieri,
tecnici e giornalistici, necessari per la realizzazione di un format radiofonico completo.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione