12 Gennaio 2024

Al Metropolitan Rapunzel, con Lorella Cuccarini

Al Metropolitan Rapunzel, con Lorella Cuccarini

Fino a domenica 14 gennaio al Metropolitan di Catania in scena Rapunzel un family show con Lorella Cuccarini.

Asec Trade S.r.l.

Prenderà il via oggi al Teatro Metropolitan di Catania per concludersi domenica 14 gennaio la “tre giorni” di “Rapunzel”, celebre “musical” con Lorella Cuccarini, scritto e diretto da Maurizio Colombi e prodotto da Alessandro Longobardi per Viola Produzioni, ha bissato il successo della scorsa stagione, facendo registrare una larga partecipazione di pubblico.

Si tratta della rielaborazione della celebre fiaba dei fratelli Grimm che ha come protagonista principale Gothel, sorella di Grethel e matrigna di Rapunzel, interpretata da Lorella Cuccarini. Una trasposizione dell’opera per la prima volta nel genere musical, di impronta tutta italiana. Dopo il primo debutto nazionale al Teatro Brancaccio nel dicembre 2014 e due strepitose stagioni in tour nei principali teatri italiani è diventato a buon diritto un classico del musical, amato da grandi e piccini e acclamato da più di 150mila spettatori nella prima edizione.

Un autentico “family show” che cattura l’attenzione degli spettatori di ogni età appaga e soddisfa il desiderio di tornare a vivere le emozioni di un grande spettacolo dal vivo, da condividere con la propria famiglia e gli amici. Silvia Scartozzoni è la dolce Rapunzel, che crescendo mostrerà il suo carattere e troverà il suo amore, Phil, interpretato da Renato Crudo. Musiche e testi delle canzoni sono originali, composti da Davide Magnabosco, Alessandro Procacci e Paolo Barillari: 19 brani coinvolgenti come la “Rapunzel Dance”. Direzione musicale di Davide Magnabosco, progetto scenografico di Alessandro Chiti, costumi di Francesca Grossi, coreografie e movimenti corali di Rita Pivano. Nello spettacolo anche una sorta di “double fiction” in teatro, dove i personaggi reali sul palco si trasformano in disegni animati in video, in un continuo scambio tra realtà e animazioni. Il cast artistico è formato da 19 attori performer, ballerini, acrobati, cantanti.

Maurizio Semeraro è il Re e Polifemo, il capo dei briganti, già interpretato nella prima edizione. Anche lui beniamino del pubblico del Brancaccio dopo essere stato Jafar in “Aladin il musical geniale”. Nella rivisitazione della celebre fiaba, Colombi ha previsto l’inserimento di alcuni personaggi assolutamente inediti e creati per questa versione, tra questi la guardia reale “Segugio”, dalle fattezze canine (Mattia Inverni), che si esprime solo in Grammelot; “Rosa e Spina” (Martina Lunghi e Matilde Pellegri) i due fiori parlanti con cui Rapunzel può confidarsi quando è rinchiusa nella torre; lo specchio “Spiegel” che riflette la coscienza di Rapunzel e dà voce ai suoi desideri. Come in tutte le fiabe non possono mancare i briganti, le guardie, i popolani e soprattutto la figura del cantastorie, interpretato da Giacomo Marcheschi.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione