19 Dicembre 2023

Duo Improprium: giovedì 21 dicembre live a Riposto

<em>Duo Improprium: giovedì 21 dicembre live a Riposto</em>

Al Santuario Madonna della Sacra Lettera il concerto del duo che ha recentemente dato alle stampe l’ep “Incontro”.

Asec Trade S.r.l.

Ultima data per il 2023 del Duo Improprium, il nuovo ed innovativo ensemble composto da Domenico Testaì, flautista impegnato in numerose formazioni di grande prestigio e con collaborazioni di alto profilo, e Maurizio Burzillà, fisarmonicista di rimarcato talento e poliedricità molto apprezzato anche all’estero. Il Duo Improprium ha recentemente dato alle stampe “Incontro”, il proprio EP di esordio, edito da Dodicilune.

A conclusione di un anno ricco di soddisfazioni, e a preludio di un 2024 in cui proseguirà con molte date il tour del Duo, ecco il Concerto di Natale di beneficenza, giovedì 21 dicembre alle 18.45 al Santuario Madonna della Sacra Lettera di Riposto (CT).

L’evento, fortemente voluto da Marco Zappalà, Presidente dell’associazione Gold Ensemble, e organizzato con il Club Kiwanis Giarre – Riposto presieduto da Pina Patané, ha in programma composizioni di Burzillà, Piazzolla, Jobim, Galliano, Zappa.

Alla fine del concerto saranno sorteggiati un Bambin Gesù offerto dall’associazione Gold Ensemble e la Cesta Natalizia di beneficenza.

Incontro nasce dal connubio di due musicisti, Domenico Testai e Maurizio Burzillà, provenienti da esperienze musicali diverse, una ricerca su campo che coglie l’essenza di vari idiomi, dal popolare, al genere colto, al jazz.

Due strumenti che, per motivi acustici possono sembrare contrastanti, si incontrano nei brani scritti e trascritti per questo ensemble raro da trovare nelle sale da concerto e nei concerti open.

Inoltre i due musicisti, uniti da grande amicizia e stima reciproca, hanno conoscenze di generi diversi tra loro ma incontrandosi riescono ad ottenere un risultato originale, connubio tra l’eleganza tematica del flauto e la completezza ritmico-armonica della fisarmonica.

Il progetto è costituito da composizioni originali del M° Burzillà nate per il duo, con l’intento di consolidare un repertorio cameristico finora quasi inesistente per questa formazione, ma che non disdegna i grandi del xx secolo, da Astor Piazzolla a Carlos Jobim.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione