13 Dicembre 2023

Catania, controlli della Polizia di Stato agli esercizi pubblici

Catania, controlli della Polizia di Stato agli esercizi pubblici

Sanzioni amministrative per i titolari.

Asec Trade S.r.l.

In un ristorante del centro, nel corso dell’ispezione, il personale dell’ASP Igiene Pubblica ha riscontrato gravi carenze igienico-sanitarie, soprattutto per aver trovato i luoghi particolarmente sporchi con la presenza di suppellettili e mobili arrugginiti. La particolare gravità di tali rilievi, riscontrata dal personale dell’ASP, ha determinato la sospensione dell’attività del laboratorio/cucina. Sono state inoltre elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di mille euro.

Durante un altro controllo, in un esercizio di vicinato che dovrebbe vendere solo per asporto, i poliziotti hanno rilevato la somministrazione di alimenti e bevande ai clienti seduti ai tavolini.

Per il titolare è inoltre scattata la sanzione amministrativa di mille euro in quanto una porzione del locale era stata adibita a deposito di alimenti senza l’autorizzazione necessaria. Le verifiche fatte, unitamente al personale dello SPRESAL, hanno permesso infatti di verificare la presenza di un soppalco non autorizzato adibito a deposito di alimenti. Per tale motivo è stata contestata una sanzione amministrativa di euro 1800.

Alla luce di quanto accertato, il titolare è stato invitato a presentarsi presso l’ufficio di Polizia allo scopo di accertare se la trasformazione dell’attività da esercizio di vicinato a esercizio di somministrazione di alimenti e bevande sia accompagnata dalla necessaria SCIA.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione