11 Dicembre 2023

Catania, negozio in centro vendeva merce contraffatta

Catania, negozio in centro vendeva merce contraffatta

In un noto negozio nel centro di Catania la Guardia di Finanza ha scoperto 78 capi di abbigliamento contraffatti. Il grossista era un cinese di Misterbianco.

L’operazione è scaturita da una denuncia – raccolta dai militari del I Gruppo di Catania – presentata da un operatore commerciale italiano che segnalava la vendita, in un noto negozio del centro di Catania, di indumenti sui quali era stata falsamente riprodotta una famosa griffe tutelata.

L’immediato intervento dei finanzieri presso il negozio permetteva di riscontrare quanto denunciato e quindi di sottoporre a sequestro n. 78 capi di abbigliamento aventi loghi contraffatti. I successivi accertamenti consentivano di risalire la filiera commerciale, appurando che la distribuzione della merce risultava avvenire tramite un grossista presente sul territorio etneo.

La conseguente attività di servizio, operata nel distretto commerciale di Misterbianco, consentiva di individuare il commerciante all’ingrosso – società di capitali gestita da una cittadina cinese incensurata di 60 anni – presso cui sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro oltre 1.200 articoli di abbigliamento ed accessori contraffatti, costituiti da felpe, jeans, tute, berretti e marsupi.

I due commercianti sono stati deferiti all’Autorità giudiziaria.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione