17 Novembre 2023

Sport e solidarietà a San Giovanni Galermo

Sport e solidarietà a San Giovanni Galermo

Giochi, animazione sport e solidarietà: i volontari celebrano la Giornata dei diritti dell’Infanzia a dell’Adolescenza domenica 19 novembre a San Giovanni Galermo.

Domenica 19 novembre dalle ore 9 alle ore 13 gli Enti del Terzo Settore di Catania collaboreranno in rete per celebrare la Giornata Internazionale per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. I volontari  di ben 22 Enti del Terzo Settore in rete si ritroveranno in piazza Beppe Montana nel quartiere di San Giovanni Galermo, coordinati dal Centro di Servizio per il Volontariato Etneo nell’ambito delle attività dell’area Promozione, orientamento e animazione territoriale con il patrocinio del Comune di Catania. È prevista una mattinata di festa dedicata ai più piccoli con laboratori creativi, giochi e attività sportive con l’obiettivo di promuovere il volontariato e sostenere la cittadinanza attiva e l’impegno verso i più deboli.

Numerose le associazioni coinvolte che hanno scelto questo quartiere e questa piazza come simbolo dell’impegno e dell’attenzione del volontariato alle fasce più deboli e ai quartieri più popolari di Catania con l’obiettivo di moltiplicare le occasioni di incontro, e condivisione e far crescere le opportunità di promuovere il volontariato. Saranno allestiti banchetti espositivi con attività di educazione ambientale, laboratori creativi e attività dimostrative di protezione civile e primo soccorso. Per i piccoli sono previsti giochi, animazione e attività sportive.

“Coinvolgere i bambini in attività di cittadinanza attiva è fondamentale per la creazione di una comunità più inclusiva, responsabile e consapevole. I bambini sono il futuro della nostra città e con il nostro impegno possiamo contribuire a formare cittadini responsabili e consapevoli – afferma Salvatore Raffa, presidente del Centro di Servizio per il Volontariato Etneo – La Giornata dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, in particolare modo in questi giorni in cui veniamo quotidianamente sconvolti dalle notizie delle guerre vicine, ci impegna ancora di più a investire sul futuro dei nostri territori, sulla capacità di crescere cittadini responsabili e consapevoli che possano contare su comunità più forti, inclusive e solidali.”

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione