30 Ottobre 2023

Catania, domani saranno ricordati i colleghi penalisti scomparsi

Catania, domani saranno ricordati i colleghi penalisti scomparsi

Abbiamo condiviso anni della nostra esperienza professionale, indossando la medesima toga ; intrisa di sacrifici e di valori. Abbiamo lavorato con loro fianco a fianco nel mare burrascoso dell’umana giustizia.

Asec Trade S.r.l.

Il significato autentico di questo impegno non si cancella ; per ciò abbiamo deciso di contribuire affinchè la celebrazione eucaristica sia anche un importante momento di riflessione ; per una vita oltre la vita, per chi crede ; oppure, per una coerente visione dell’esistente, razionale ma non sterile.

La memoria di quei passi sofferti presso le aule di un tribunale dove l’errore è sempre tragico e la soddisfazione assai modesta, ricorda a tutti la levatura del ruolo del difensore. Garante della migliore applicazione e interpretazione della legge a fronte di un rapporto drammatico tra l’Autorità e l’Individuo che, nel processo penale, giunge fino alle sue estreme conseguenze. Nessuno potrà mai disconoscere che la vera battaglia per il rispetto del diritto e delle garanzie individuali costituisca il sostrato del più grande servizio per la Libertà.

In una Città che si appresta a ricordare il sacrificio di Serafino Famà, assassinato solo per avere adempiuto al proprio dovere di avvocato, le molteplici voci di chi è scomparso continuano a risuonare lasciando impregiudicato il significato della toga, indossata fino all’ultimo respiro.

Ed è per questo che vogliamo ancora abbracciarli tutti, uno per uno, nessuno escluso. Desideriamo che restino con noi, accomunati dal destino di un progetto inesauribile, con la certezza di avere servito fino in fondo la nostra collettività;  per l’affermazione di valori sociali importanti e, per molti aspetti, essenziali e irrinunziabili. Il nostro ricordo sia dunque non tanto un momento di rimpianto, bensì  l’inizio di una riflessione più estesa ; che stimoli a fare sempre  meglio e di più, secondo i migliori insegnamenti di chi ci ha preceduto.

La Giustizia è una cosa egregia ; e “ a egregie cose il forte animo accendono l’urne de’ forti…” scriveva Ugo Foscolo. Orbene, adesso possiamo ben dire che ci viene restituito il valore dell’impegno e quel coraggio che la libertà richiede. E siamo ancora tutti assieme, con i nostri limiti e la nostra speranza, nel quotidiano lavorio per una società migliore. Laddove vi deve essere spazio per l’indispensabile condivisione dell’affetto, unitamente ai congiunti di chi non c’è più, che stringiamo a noi con tutto il nostro affetto. Nessuno li dimenticherà.

A cura del Direttivo della Camera Penale di Catania “Serafino Fama”.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione