24 Ottobre 2023

Asec Trade terza società pubblica in provincia di Catania

Asec Trade terza società pubblica in provincia di Catania

Asec Trade, con un fatturato dell’esercizio 2022 di quasi 40 milioni di euro è la terza società pubblica nella provincia di Catania

Asec Trade S.r.l.

La classifica stilata dal portale “Reportaziende.it” rappresenta l’ennesimo riconoscimento per l’azienda etnea

Con il suo fatturato dell’esercizio 2022 di quasi 40 milioni di euro, ASEC TRADE Srl risulta essere la terza società pubblica nella provincia di Catania. 

Nero su bianco questa è la classifica stilata dal portale “Reportaziende.it” con i dati forniti da bigdata.it.

 “Si tratta di un riconoscimento importante e di cui siamo estremamente orgogliosi. Siamo molto soddisfatti per i risultati raggiunti l’anno scorso, considerato peraltro che i risultati del bilancio 2022 sono stati influenzati da un quadro congiunturale particolarmente complicato, in particolare nei settori energetici”. 

Queste le parole del Presidente di ASEC TRADE Giovanni La Magna che ha analizzato i dati con il componente del Consiglio di Amministrazione Massimiliano Giacco e il Dirigente Gaetano Pirrone. 

I dati, forniti dal portale bigdata.it, sul report del fatturato della provincia di Catania, per quanto riguarda le società pubbliche della Provincia di Catania, pongono al primo posto SAC SpA (con 95,6 milioni di Euro di fatturato) e al secondo posto l’AMTS SpA (con 46 milioni di Euro di fatturato). 

ASEC TRADE sale sul podio, al terzo posto nella classifica delle società pubbliche, benché conti su un organico di appena 14 unità, mentre sia SAC che AMTS impiegano ciascuna centinaia di dipendenti. 

“Sin dal primo momento del nostro insediamento – continua La Magna – siamo riusciti ad ottenere risultati straordinari a dimostrazione dell’efficacia di una strategia mirata al conseguimento di obiettivi che coniugano l’attenzione al cliente con la creazione di valore. Siamo riusciti a costruire un modello gestionale efficiente che ha dimostrato grande capacità di adattamento alle difficoltà e la solidità economico finanziaria dell’azienda energetica etnea”.

Ultimo aggiornamento

redazione

redazione